Papa Francesco: un capo di stato mi aveva detto che la NATO stava preparando la guerra

Papa Francesco su Sky (news sottotitolate ore 10 del 14.06.22): un capo di stato mi avvisò che il comportamento della NATO avrebbe potuto scatenare una guerra.

Spesso nel bene ed a volte generando una certa confusione, le parole del Papa hanno una valenza incredibile, da “chi sono io per giudicare” a – in positivo- “la NATO ha abbaiato alle porte di Putin”, le sue esternazioni hanno sempre avuto un peso ed ora ha riconosciuto ESPLICITAMENTE che la NATO ha preparato la guerra.

Deutsche Welle si lamentava, come altri media: “Così Francesco interrompe i discorsi diplomatici che fa da settimane senza nominare i responsabili.”. Ecco allora svelato l’arcano, ma probabilmente non è ciò che i vassalli desideravano. In fondo l’enigma arcano non era ma tutto veniva coperto dalla nebbia mediatica:

Poco dopo, su SKY, è seguito il servizio in cui si chiarisce che la frase di papa Francesco è stata tratta da una intervista della Stampa a firma di Antonio Spataro (direttore di Civiltà Cattolica) in cui il Pontefice chiarisce che la frase il conflitto è stato scatenato dalla NATO che ha abbaiato a lungo alle porte di Putin è stata dedotta da quanto gli aveva comunicato un capo di stato prima dell’inizio del conflitto, che definisce molto saggio.
Nello stesso tempo papa Francesco ha aggiunto che è in atto una semplificazione estrema di una vicenda molto più complessa e che sta emergendo qualcosa di molto più ampio di come viene rappresentato, ove gli interessi sono tanti, in primis il mercato delle armi. Lo aveva detto molto tempo fa: ” Stiamo vivendo la terza guerra mondiale a pezzi” e recentemente “ora quella guerra è stata dichiarata”.

patrizioricci by @VPNews

Exit mobile version