OMS: Non ci sarà alcun ritorno alla normalità nel “futuro prevedibile”

La furia di virus è arrivata nel mondo da molto tempo. Come ha già dichiarato apertamente il capo dell’OMS: non ci sarà ritorno alla vita normale nel prossimo futuro . Perché i suoi proprietari lo hanno deciso e ha espresso la loro decisione.

Molti paesi in tutto il mondo hanno preso la direzione sbagliata nella lotta contro il coronavirus COVID-19, e non vale la pena aspettare che arrivi presto un ritorno “alla vita normale”, ha detto il capo dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) Tedros Adhanom Ghebreisus lunedì 13 luglio.

Ed ha aggiunto:”Voglio essere diretto con voi: non ci sarà alcun ritorno alla vecchia vita normale nel prossimo futuro”.

Ha fatto notare che su scala globale, “la situazione sta ancora peggiorando, con alcuni paesi che si muovono “nella direzione sbagliata”.

“Tutti speriamo in un vaccino efficace. Ma dobbiamo concentrarci sugli strumenti con cui ora dobbiamo rallentare la diffusione del virus e salvare vite umane “, ha affermato il capo dell’OMS.

L’OMS è preoccupata a salvare vite umane in attesa del vaccino. Tutto il mondo è nella ricerca spasmodica di salvare vite umane.

Anche in precedenza Gebreisus non ha espresso ottimismo riguardo al ritorno alla vita normale dopo la pandemia di coronavirus.

Anche a giugno, il capo dell’OMS aveva affermato che dopo sei mesi di pandemia di coronavirus, la situazione era ancora lontana dall’essere sicura. Il capo dell’OMS aveva osservato che, nonostante il fatto che molti paesi in tutto il mondo avessero fatto qualche progresso, in effetti la pandemia stava guadagnando slancio a livello globale. Anche allora il capo dell’OMS, aveva affermato “il peggio deve ancora venire”.

Queste affermazioni fanno da pendant con le affermazioni recenti di Bill Gates quando profetizza che “la prossima pandemia attirerà la vostra attenzione”.

Non tutti i compiti sono stati completati ed è comprensibile che vengano spinti oltre.

Molti di noi (ma non tutti) si stanno lentamente rendendo conto che stranamente la pandemia è stato il punto di inizio per tante altre cose che non c’entrano con la pandemia stessa e che si sono insinuate nella nostra vita come cavalli di troia, che vengono portate da incaricati guardinghi per non destare sospetti.

E’ ovvio che voluta o meno la pandemia sta stimolando gli appetiti di chi vuole completare un progetto mondialista e questo ha parecchi alleati, anche purtroppo nella Chiesa che è custode dell’unica Speranza in grado di sconfiggere le devianze dell’uomo che gioco a padrone dell’Universo.

C’è qualcuno che ha detto che siamo in un cambiamento d’epoca. Sì, il tempo a cavallo tra le epoche è veramente il tempo della scoperta.

patrizioricci by @vietatoparlare

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.