Il Pentagono simile a Minory Report!?

La vita non è un gioco ed ha un solo scopo definitivo. Ma la tendenza è sempre più quella che i grandi della terra operino con l’unico obiettivo di conservare ed aumentare il potere per conservare lo status quo. Per quando possa sembrare impossibile ora alle porte di un’epoca dominata da un transumanesimo crescente, la tentazione di affidarsi sempre più all’intelligenza artificiale (e sempre meno all’intelligenza del vivere ed alla coltivazione di rapporti di pace), si va espandendo.

@vietatoparlare


Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti utilizzerà l’intelligenza artificiale per prevedere le azioni degli stati ostili prima che si verifichino.

Perché questo è importante?

L’intelligenza artificiale può essere agli inizi, ma ciò non significa che molti governi non credano nel suo potenziale. Il Pentagono sta sviluppando una rete di intelligenza artificiale che, grazie alle  reti di sensori globali  e al  cloud computing , dovrebbe diventare l’ultima fonte di informazioni e offrire “superiorità decisionale” per stare un passo avanti ai nemici.

Il Comando settentrionale degli Stati Uniti, uno degli undici dipartimenti del Pentagono, sta sperimentando un sistema chiamato Global Information Dominance Experiments (GIDE). È un sistema di sensori globali e sistemi controllati dall’intelligenza artificiale che tenterà di raggiungere il “dominio dell’informazione” utilizzando la potenza di calcolo del  cloud computing .

Secondo alti funzionari militari, il sistema di intelligenza artificiale ha il potenziale per dare al Pentagono la possibilità di vedere “diversi giorni nel futuro”, riporta  The Drive .

“Minority Report” non è più una finzione

Ciò significa che il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti è convinto che il futuro possa essere previsto studiando modelli e tendenze in set di dati giganteschi.

 


fonte: (https://fr.businessam.be/le-pentagone-utilise-lintelligence-artificielle-pour-voir-plusieurs-jours-dans-le-futur/?utm_source=dlvr.it&utm_medium=twitter)

Exit mobile version