Senatore USA Richard Black, “Chi deve mostrare un Green Pass per vivere ogni giorno non è libero”.

senatore Black

LIBERTA’ IN PERICOLO

di Costantino Ceoldo

È oramai sotto gli occhi di molte persone, in Italia e nel resto del mondo, che l’emergenza pandemica è stata ed è il pretesto ideale per imporre delle nuove regole di controllo sociale. Queste regole non promettono nulla di buono ma solo un lento e progressivo strangolamento di tutte le libertà che il mondo Occidentale (e non solo esso) è riuscito a conquistare. La paura del virus è lo strumento per facilitare un condizionamento sociale senza precedenti.

I risultati sono tristemente visibili in Australia e Nuova Zelanda, che sono diventate degli inferni sanitari dove le forze di polizia hanno subito una disgustosa mutazione antropologica: da arma di difesa di una Repubblica a Gestapo sanitaria.

Lo stesso è accaduto nella nostra sventurata Italia, per opera della “Sinistra” di governo.

È inutile nascondersi: la Repubblica è in pericolo. La libertà della nostra amata Patria è quotidianamente sotto attacco, grazie al terrorismo psicologico che un governo tirannico ha messo in atto con metodo scientifico.

A coloro che mostrano orgogliosi il loro Green Pass al kapò di turno, senza sentirsi umiliati ed offesi ma che, anzi, quasi si mettono i pattini ai piedi per essere più veloci nel buttarsi via, voglio ricordare le parole del Senatore Richard Black:

“Chi deve mostrare un Green Pass per vivere ogni giorno non è libero”.

Richard Black, Purple Heart in Vietnam, ha assunto spesso delle posizioni scomode, spendendosi in favore della Siria e contro il terrorismo islamico che da troppi anni tormenta questa nobile nazione [1]. Avrebbe potuto seguire la corrente, come si usa dire, ed ottenere dei vantaggi politici non indifferenti ma ha, invece, preferito rischiare la sua carriera politica e di sicuro non l’ha facilitata. Eppure, ha scelto diversamente. In nome di principi irrinunciabili.

Gli stessi principi che hanno portato Robert Kennedy Jr. in piazza a Milano, sabato 13 novembre [2], a ricordare a noi tutti quanto è importante resistere in questo momento e quanto è necessario difendere la nostra libertà da chi l’assedia.

Vedere Robert Kennedy a Milano è stato come vedere un altro Kennedy, suo zio il Presidente, a Berlino Ovest. La stessa voce, lo stesso sguardo, gli stessi occhi. Le stesse idee.

Il Senatore Black ha accettato di rispondere ad alcune mie domande e le sue risposte assumono un significato particolare dal momento che ciò che succede negli Stati Uniti si riflette, nel bene o nel male, anche nella nostra sventurata Italia.

1) Lo stato della Virginia ha un nuovo governatore, questa volta Repubblicano. Quanto è importante questo cambio di colore, da Blu a Rosso, nei giochi di potere a Washington?

R) La vittoria della Virginia ha avuto un’immensa importanza politica in tutta la nazione. La Virginia ha votato democratico per un certo numero di anni. L’enorme cambiamento che è avvenuto qui suggerisce che accadrà in altre parti del Paese. Gli Stati Uniti seguono da vicino le elezioni in Virginia, poiché la maggior parte degli Stati vota solo durante gli anni pari. Tutti gli occhi sono puntati sulla Virginia durante gli anni dispari. La sconfitta dei Democratici ha provocato onde d’urto in tutta la nazione. Ha demoralizzato i Democratici, che erano diventati arroganti e tirannici.

2) Le elezioni appena concluse negli Stati Uniti hanno visto avanzare il “fronte Trumpiano”, opposto ai Democratici e ai falsi Repubblicani, i Rino. Le pensa che sia solo un successo momentaneo o invece un’onda lunga che porterà a risultati notevoli?

R) Le elezioni in Virginia hanno rivelato importanti difetti nel Partito Democratico. I Democratici hanno forzato la Teoria Critica della Razza (TCR) nel governo, nelle aziende e nelle scuole pubbliche. TCR fomenta l’odio razziale al fine di creare conflitti di classe marxisti che portino alla rivoluzione. Gli elettori si sono sollevati ed hanno rifiutato completamente l’ideologia. Inoltre, i Democratici hanno promosso il transgenderismo, costringendo gli insegnanti della scuola a mentire e chiamare i ragazzi ragazze e le ragazze ragazzi, se uno studente lo avesse richiesto. Ciò ha portato un ragazzo transgender a sodomizzare ripetutamente una ragazza dopo essere entrato nel bagno delle ragazze indossando abiti femminili. Di conseguenza, il pubblico è diventato aspro sull’intera agenda omosessuale. I democratici hanno anche costretto le biblioteche scolastiche a immagazzinare letteratura pornografica per l’uso da parte dei bambini. Fumetti come “Gender Queer” e “Lawn Boy” si rivolgono ai pedofili omosessuali rendendo i bambini ricettivi alle avance omosessuali. Il pubblico si è trovato indignato da queste pubblicazioni e da altre che descrivevano stupri di gruppo e il sesso con animali. I Democratici devono affrontare ulteriori enormi problemi. Hanno promosso la violenza razziale, inviando folle attraverso i centri urbani per bruciare, saccheggiare e attaccare i cittadini bianchi. Hanno definanziato la polizia e le hanno ordinato di non proteggere il pubblico contro la folla. Tutto ciò ha provocato un duro contraccolpo contro i Democratici. Le persone si stanno anche ribellando contro i mandati vaccinali. Molti militari si rifiutano di prendere il vaccino, preparandosi a lasciarsi la carriera alle spalle. La stessa cosa sta accadendo con vigili del fuoco e poliziotti. Molte persone si rifiutano di accettare un lavoro, sapendo che l’amministrazione Biden sta cercando di richiedere alle grandi aziende di imporre un mandato di vaccinazione. Di più, l’amministrazione Biden si sta imbattendo in un ronzio di opposizioni legali agli obblighi sui vaccini.

Oltre a ciò, la stampa massiccia di valuta senza garanzie ha iniziato a causare una spirale fuori controllo dell’inflazione. Le bollette del riscaldamento potrebbero aumentare del 60% questo inverno. La benzina costa il 50% in più rispetto a quando Trump ha lasciato l’incarico. I fast food e i generi alimentari sono oggi molto più costosi. Anche l’acqua sta aumentando di prezzo e la contea di Loudoun, in Virginia, aumenterà i prezzi del 9% nei prossimi 3 anni. Il vasto flusso di valuta stampata sta raggiungendo un punto di non ritorno, dove l’inflazione impazza, impoverendo gli elementi più poveri della società. Tradizionalmente, ciò ha portato a massicci disordini politici e violenze nei Paesi in cui ha preso piede l’inflazione incontrollata. I Democratici affrontano disastri su ogni fronte. Sono quasi certi di subire perdite schiaccianti alla Camera dei Rappresentanti e di perdere il controllo del Senato durante le elezioni congressuali del novembre 2022.

3) Molte persone hanno riposto grandi speranze negli audit post-elettorali, così da ribaltare il risultato delle urne. Che fine hanno fatto i risultati di audit come quello della contea di Maricopa, in Arizona?

R) Le elezioni presidenziali statunitensi sono state massicciamente corrotte. In tutti e sei gli “Stati swing”, Trump ha avuto un forte vantaggio fino a quando le urne non sono state chiuse per la notte. Agli osservatori Repubblicani è stato ordinato di andarsene in modo che solo i Democratici rimanessero alle urne. Un’ondata di voti falsi è stata inviata ai seggi elettorali nelle grandi città interne dominate dai Democratici e, quando le urne sono state riaperte, Biden era misteriosamente avanti in ogni Stato. Questa non è stata la prima elezione corrotta degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti hanno una lunga e leggendaria storia di brogli elettorali. Uomini come Huey Long della Louisiana e Lyndon B. Johnson del Texas erano leggendari per aver basato la loro carriera politica su elezioni distorte. Molte irregolarità di voto sono state scoperte nella contea di Maricopa, in Arizona. È dubbio se questi verranno rettificati, poiché i tribunali sono restii a intervenire nelle elezioni. Tuttavia, la frode elettorale ha dato ai Repubblicani un ulteriore incentivo a cacciare i politici corrotti.

4) Può l’ex presidente Donald Trump tornare in carica, dopo nuove elezioni, o la Costituzione americana, le leggi americane, glielo impediscono?

R) Il presidente Trump può candidarsi di nuovo legalmente alla presidenza. Non vi è alcun impedimento per legge o Costituzione. Più i Democratici spingono contro di lui, più è probabile che si candiderà di nuovo, solo per dimostrare di essere stato effettivamente vincitore nelle ultime elezioni. Per ora, sembra che la sua nomina non sarà osteggiata dal governatore Ron DeSantis della Florida, che è probabilmente il candidato più praticabile oltre a Trump. DeSantis ha indicato che non si candiderà se lo farà Trump. Se Donald Trump si candidasse di nuovo alla presidenza, è probabile che vincerebbe nella situazione attuale. Alcuni Repubblicani preferirebbero un candidato diverso, ma tutti i Repubblicani sosterranno il candidato del partito, sapendo che l’alternativa è un partito Democratico fortemente influenzato dai marxisti.

5) Parliamo di virus. A che punto è l’epidemia di coronavirus negli Stati Uniti e perché così tanti americani si rifiutano di rispettare il mandato di vaccinazione che il presidente Biden ha cercato di imporre?

R) L’America è stanca dei mandati sui vaccini. I liberali hanno deriso il governatore della Florida per aver mantenuto aperte le attività commerciali e aver vietato alle località di imporre obblighi vaccinali. Per un po’, il tasso di Covid in Florida è stato alto. Tuttavia, è passato, proprio come succede sempre quando viene lasciato a sé stesso. Oggi, sette degli Stati con i più alti tassi di vaccinazione hanno gravi epidemie di Covid. A livello nazionale, il tasso è del 7%, ma nel New Hampshire, pesantemente vaccinato, il tasso è dell’84%. I vaccini sembrano creare una nuova classe di persone “super diffusori”: i vaccinati. I vaccini possono ridurre i rischi per le persone anziane, ma rappresentano minacce distinte per la salute per i destinatari più giovani. I giovani muoiono più frequentemente di vaccini che di Covid. Tuttavia, i governi stanno costringendo i bambini delle scuole ad accettare il vaccino per consentire alle aziende farmaceutiche di accumulare enormi fortune a loro spese. Finora, non ci sono prove convincenti che i vaccini riducano effettivamente la diffusione delle infezioni. La quinta Corte d’Appello degli Stati Uniti ha bloccato l’amministrazione Biden dall’imporre l’obbligo vaccinale, affermando che il Congresso non ha autorizzato l’OSHA, l’organismo di vigilanza sulla sicurezza del settore, ad affrontare i problemi di salute pubblica. Cause simili sono state presentate in altri Stati. Nonostante la massiccia censura imposta dalle piattaforme dei social media, sono emerse molte segnalazioni di morte e gravi lesioni causate dai vaccini Covid. Una parte della popolazione è fermamente contraria all’assunzione della vaccinazione, in particolare coloro che sono preoccupati per i suoi effetti sulla fertilità. Considerando la debolezza politica di Biden (la sua popolarità è scesa al 38% in un sondaggio), sarà difficile per il Presidente usare la forza contro coloro che si oppongono ai vaccini.

6) Secondo lei quale origine ha questa epidemia e come è stata utilizzata dallo Stato Profondo dei vari Paesi?

R) Non riesco a distinguere la “ricerca sul guadagno di funzione” [gain of function] dalla guerra batteriologica. Entrambi sono progettati per produrre agenti patogeni più letali per la popolazione rispetto ai virus presenti in natura. Non ci sono scuse per nessuna nazione che effettui esperimenti così mortali. La ricerca sul guadagno di funzione ha avuto luogo nel laboratorio di Wuhan, in Cina. Tuttavia, una ricerca simile si stava svolgendo nel laboratorio dell’esercito a Ft. Detrick, nel Maryland, che è stata misteriosamente chiuso per emergenza, poco prima dello scoppio del Covid. Non so di chi sia la colpa dell’epidemia di Covid, tuttavia, non mi fido del dottor Fauci e sento che dovrebbe essere rimosso il prima possibile.

7) Lei ha combattuto in Vietnam, rischiando la vita per bisogni profondi come la libertà e la democrazia. Non le sembra che il mondo occidentale sia caduto vittima del fantasma aggressivo del socialismo e corra il rischio di trasformarsi in una società-alveare dove tutto è deciso e regolato da un unico “Partito”?

R) Ho sperimentato il comunismo marxista a Cuba, Vietnam e Berlino Est. È brutale ferocia. Non è nuovo ed esisteva già da prima della nascita dello stesso Karl Marx. La Rivoluzione francese è stata una classica guerra di classe marxista che ha attaccato il cristianesimo e massacrato un numero enorme di persone innocenti. Il partito comunista è attivo negli Stati Uniti almeno dal 1919, quando fu fondato il Partito Comunista Americano. Incapaci di creare conflitti di classe in una nazione socialmente mobile, i comunisti lavorano per provocare la rivoluzione esacerbando gli attriti razziali, spesso fomentando la violenza razziale. I Democratici di tendenza marxista vedono la divisione razziale dell’America come una potenziale fonte di conflitto di classe che porta alla rivoluzione. La grandezza dell’America è sempre stata basata sul capitalismo del libero mercato, sulla governance costituzionale e sull’unità nazionale. Negli ultimi decenni, l’economia si è spostata verso il socialismo, i tribunali federali hanno rifiutato di sostenere l’ordine costituzionale e la popolazione si è frammentata tra razze, etnie e religioni fondamentalmente antagoniste. Allo stesso tempo, una ricchezza fantastica si è concentrata nelle mani di oligarchi politicamente potenti come Bill Gates e George Soros. Il Partito Democratico è diventato il partito dei miliardari socialisti. Attacca e riduce incessantemente la classe media e i lavoratori poveri, mentre dà potere a una classe sociale incapace, criminale, che inonda i nostri confini aperti.

8) A questo punto vorrei parlare con lei dell’Italia. Robert Kennedy Jr. ha recentemente parlato di libertà e della necessità di resistere alla dittatura sanitaria in una piazza italiana piena di gente che tifava per lui. La sua opinione, Senatore?

R) Mi ha fatto piacere vedere Robert Kennedy Jr apparire in Italia per fare una campagna per la libertà e la resistenza all’emergente dittatura globale della salute. Mentre le nazioni trasferiscono sempre più sovranità a entità globali amorfe, i diritti delle persone ne risentono. Le entità globali disprezzano la gente comune. Esistono solo per arricchire gli oligarchi.

Esorto gli italiani a resistere alla tirannia, proprio come stanno iniziando a fare le persone negli Stati Uniti.

9) In Italia dobbiamo pagare 15 euro ogni 48 ore per un certificato sanitario, il Green Pass, che ci dice se siamo contagiati o meno dal coronavirus, altrimenti non possiamo vivere. Si tratta, di fatto, di una tangente al governo italiano. Come siamo finiti così? In Italia ma in altri Ppaesi del mondo occidentale…

R) Chi deve mostrare un Green Pass per vivere ogni giorno non è libero. Vive sotto una tirannia. È schiavo di uno Stato dispotico. Negli ultimi anni, le nazioni hanno ceduto la loro sovranità ad organizzazioni non governative. I miliardari di tutto il mondo si riuniscono a Davos, in Svizzera, per fare accordi e ricevere gli ordini di marcia da un governo invisibile. Tornano a casa per attuare piani formulati da persone che non conosciamo e che non abbiamo eletto. È la dittatura emergente di un’élite senza volto. A meno che le nazioni non mantengano la loro sovranità, la gente comune non avrà voce o influenza sul proprio futuro. Eppure, oggi quasi tutte le persone più potenti del mondo stanno lavorando di concerto per distruggere la sovranità e sterminare la libertà. Se non riconosciamo l’essenzialità della sovranità nazionale, non c’è speranza che le persone rimangano libere.

10) Ci sono italiani che stanno per lasciare il loro Paese perché terrorizzati dal governo in carica e dalla sua folle politica sanitaria. Albania e Svezia, ad esempio, sono scelte per sfuggire alla dittatura sanitaria che ci soffoca in casa nostra. Ha qualcosa da dire a questi italiani e a chi, per necessità o per scelta, resta ancora in Italia?

R) In America sentiamo parlare di nazioni come l’Australia e l’Italia, dove i governi si stanno muovendo verso il totalitarismo. Questo è scoraggiante. Gli americani amano l’Italia. I nonni di mia moglie erano di Avellino e milioni di altri americani hanno parenti in Italia. Gli italiani avevano meno libertà sotto Benito Mussolini di quella che hanno oggi? Semplicemente non lo so. Quello che so è che gli italiani meritano di avere indietro la loro libertà. Molte persone nell’Europa orientale stanno vivendo una rinascita della libertà personale e religiosa proprio nel momento in cui la tirannia sta spazzando via questi diritti nell’Europa occidentale. Che drammatico capovolgimento è questo! È vergognoso che gli italiani debbano pensare di emigrare per sfuggire al proprio governo. Nei prossimi mesi, forse il rinnovato spirito di libertà dell’America metterà radici in Italia. Dobbiamo pregare perché questo accada.

 

Exit mobile version