Attacco aereo israeliano contro i miliziani di Hezbollah in lotta contro l’ISIS

Aviazione israeliana attacca Hetzbollah mentre si accinge a partire per il nord della Siria, contro l’ISIS

Aerei israeliani hanno lanciato alcuni missili contro la base aerea siriana di Al Daba’a / Qusayr dal confine siro-libanese. L’obiettivo erano le forze di Hezbollah, che stavano per andare in guerra contro l’ISIS , nella zona che occupanel deserto vicino Deir Ezzor.

Diverse fonti hanno confermato che almeno una dozzina di combattenti di Hezbollah si erano radunati nella base aerea di al-Dab’a. Quando è avvenuto il raid aereo, i combattenti si preparavano per partire alla volta del deserto di Deir-Ezzor per un attacco imminente contro l’ISIS.

SANA riferisce che l’aeroporto militare è stato sottoposto a un lancio di  missili, ma il sistema di difesa aerea siriana è stata in grado di abbatterli :

“Uno degli aeroporti militari nella regione centrale è stato sottoposto a un attacco missilistico, i nostri sistemi di difesa aerea hanno resistito all’attacco e non gli hanno permesso di raggiungere il loro  obiettivo”, afferma il rapporto.

Secondo quanto riporta il canale televisivo Al-Arabiya,  quattro missili sono stati lanciati contro l’aeroporto di Ed-Dabaa. Tuttavia l’agenzia siriana Sana  non menziona Israele come autore dell’attacco. Il segretario alla Difesa americano Eric Pehon si è affrettato a dichiarare che le forze aeree statunitensi e i loro partner della coalizione non sono coinvolti in questo attacco.

Ovviamente questo ultimo particolare , ovvero la posizione di lancio dei missili sul confine siro-libanese, avvalora l’ipotesi che si tratti di aerei israeliani.

Ul teriori particvolari sono forniti da Southfront  che riferisce che 2 missili terra aria sono stati lanciati dalla difesa aerea siriana (S200) contro gli aerei israeliani autori dell’attacco:

Secondo gli osservatori locali, la base aerea di al-Dabaa costituisce uno delle basi principali degli Hezbollah libanesi in Siria, mentre l’Aeronautica araba siriana (SyAAF) si è ritirata da essa nel 2013. Ciò conferma che l’obiettivo principale dei raid aerei israeliani era Hezbollah e non l’esercito siriano o le forze iraniane.

La situazione potrebbe aggravarsi nelle prossime ore, specialmente se qualche combattente o comandante di Hezbollah fosse stato ucciso durante i raid aerei. Da parte sua, Israele ha avvisato che colpirà il SyAADF se lanciasse missili contro aerei da guerra israeliani.

Il canale in lingua araba dell’agenzia di stato russa  Sputnik ha annunciato che l’attacco è stato effettuato da F-35 israeliani “invisibili” con 4 missili .

L’aviazione israeliana ha fatto appello alle autorità siriane chiedendo di non aprire il fuoco sugli aerei israeliani, per evitare attacchi aerei sul territorio siriano.
L’IDF ha dichiarato che lo scopo dei raid aerei sono le strutture iraniane e le batterie di difesa aerea, che non impediranno gli attacchi, non saranno l’obiettivi dell’Aeronautica israeliana.
Altrimenti – prosegue il comunicato – se l’esercito siriano cerca di ostacolare le azioni dell’aviazione israeliana, le sue strutture di difesa aerea saranno distrutte.