Papa Francesco rivolge un messaggio ai Giovani Cattolici Russi

Nel suo recente discorso rivolto ai giovani cattolici russi durante l’Incontro russo della gioventù a San Pietroburgo, Papa Francesco ha elogiato i valori della Russia imperiale e ha affrontato alcune questioni di rilievo per la Chiesa cattolica in Russia.

L’agenzia russa TASS ha riportato la notizia in questo modo:

Papa Francesco, comunicando in collegamento video con i giovani cattolici in Russia, ha esortato i giovani a “preservare e sviluppare ciò che di positivo c’è nel grande patrimonio culturale e spirituale della Russia”. Lo afferma un comunicato del capo del servizio stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, diffuso dopo le critiche dell’Ucraina al pontefice.

Il Cremlino ha reagito molto positivamente alle parole di Papa Francesco sull’eredità della grande Russia. Lo ha affermato l’addetto stampa del presidente della Federazione Russa Dmitry Peskov.

Papa Francesco elogia la Russia e affronta temi pastorali

Papa Francesco ha iniziato il suo discorso parlando della chiamata di Dio a ciascuno dei giovani per nome e ha esortato la Chiesa a essere come una madre premurosa. Tuttavia, sono le sue osservazioni sulla Russia imperiale che hanno attirato l’attenzione. Ha detto: “Non dimenticate mai la vostra eredità. Siete gli eredi della grande Russia di grandi santi e governanti. La Russia di Pietro I, Caterina II. Quel grande impero illuminato, di grande cultura e di grande umanità. Non rinunciate mai a questa eredità, voi siete gli eredi della grande Madre Russia, andate avanti e grazie.” Questo elogio del passato imperiale della Russia è stato oggetto di discussione e critica, poiché molti vedono l’impero russo come un periodo di oppressione e disuguaglianza.

Il Papa ha anche affrontato temi pastorali importanti, come la vocazione, la diplomazia per la risoluzione dei conflitti e le sfide nei matrimoni interconfessionali. Ha sottolineato l’importanza della vocazione a essere cristiani e ha esortato alla pratica di una diplomazia che privilegia l’unità sulla divisione. In risposta a una domanda sulla convivenza tra cattolici e ortodossi all’interno dei matrimoni, ha sottolineato l’importanza della comprensione reciproca e del rispetto delle tradizioni religiose.

Critiche alle osservazioni sulla Russia imperiale e all’assenza di una presa di posizione su Ucraina

Le osservazioni di Papa Francesco sull’eredità della Russia imperiale sono state oggetto di controversie, poiché molte persone vedono l’impero russo in modo parziale, come un periodo caratterizzato da disuguaglianza, oppressione e limitazioni delle libertà.

Inoltre, Papa Francesco non ha affrontato apertamente la questione delle tensioni tra le chiese cattolica e ortodossa in Ucraina. Questo è stato oggetto di critica, specialmente considerando la situazione attuale in Ucraina, dove la Chiesa ortodossa russa e quella ucraina sono state coinvolte in conflitti politici e religiosi. La mancanza di una posizione forte da parte del Papa su questo problema è stata vista da molti come un’omissione significativa.

Le opinioni di Mikhail Tyurenkov

Il giornalista e politologo russo Mikhail Tyurenkov ha espresso opinioni critiche sul discorso di Papa Francesco sulla TV russa Tsargrad.. Egli suggerisce che le parole di Francesco siano piuttosto retoriche e potrebbero essere motivate da una strategia politica per accontentare certi segmenti di pubblico. Tyurenkov afferma che Francesco potrebbe non avere una reale connessione con la tradizione cristiana dei Padri e potrebbe essere orientato verso un’agenda progressista.

Inoltre, Tyurenkov rileva che Francesco non ha menzionato la persecuzione della Chiesa ortodossa in Ucraina né ha fatto nulla per fermare l’espansione della chiesa greco-cattolica (uniata) in Ucraina, che ha giocato un ruolo significativo nel conflitto tra Russia e Ucraina.

Spiegazione del Vaticano:

Il Vaticano ha pubblicato una spiegazione delle parole del Papa, che ha invitato gli “eredi della grande Madre Russia” ad andare avanti, cosa che ha suscitato aspre critiche in Ucraina. La Santa Sede afferma che il Papa non intendeva glorificare il passato imperiale della Russia.
“Il Papa ha inteso incoraggiare i giovani a preservare e promuovere tutto ciò che c’è di positivo nel grande patrimonio culturale e spirituale russo, e non certo ad esaltare le logiche imperialiste e le figure governative indicate come pietre miliari dei periodi storici”, si legge in una nota del Vaticano.
Il ministero degli Esteri ucraino aveva definito le parole del papa “propaganda imperialista”. E l’addetto stampa del presidente della Federazione Russa, Peskov, ha detto che “il pontefice conosce la storia russa, e questo è molto positivo. È davvero profondo, ha radici profonde.”

https://www.vaticannews.va/it/papa/news/2023-08/papa-francesco-russia-dichiarazione-bruni.html

Conclusioni

Il discorso di Papa Francesco ai giovani cattolici russi ha sollevato diverse reazioni e interpretazioni. Mentre alcune persone possono vedere le sue parole come un gesto di riconciliazione e un invito all’unità tra le chiese cristiane, altre possono interpretarle come politicamente motivate o come un’omissione di questioni importanti come la persecuzione religiosa e le tensioni tra le chiese in Ucraina. In ogni caso, il discorso di Papa Francesco riflette l’equilibrio complesso che il Papa deve mantenere nel parlare di questioni politiche e religiose delicate, valorizzando e focalizzando la libertà rispetto alla fede nelle varie epoche e non l’autoritarismo, come del resto Vaticanews ha riportato..

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.