Di cosa ha bisogno la Siria? Per gli USA di più armi e ne mandano per 393 milioni di dollari…

Il documento che vi presento è la previsione di spesa adottata del Dipartimento della Difesa americano per il 2018 ed indirizzata alle forze armate irachene ed all’opposizione armata siriana. Vengono indicati anche i fondi destinati nel 2017.

Trascurando il Budget destinato alle Forze Armate irachene del tutto legittimo perché indirizzato ad  uno stato sovrano in guerra contro i terroristi, è alquanto contraddittorio quanto che si prevede di spendere per ‘ringalluzzire’ le forze mercenarie anti-siriane.

Nel documento infatti si legge che nel 2017 , verranno assegnati dagli Stati Uniti 430 milioni di dollari all’opposizione armata  (o’terroristi moderati’ che dir si voglia). In sostanza, gli USA continueranno la loro guerra contro la Siria nel totale disprezzo della volontà del popolo siriano.

Ma andiamo avanti ad esaminare come saranno distribuite queste enormi risorse: 393,3 milioni di dollari saranno utilizzati per l’acquisto di armi per l’opposizione armata , di questa cifra nel 2017 saranno stanziati 322,5 milioni $ per armi e munizioni, 6,1 milioni andranno per i campi di addestramento, di 40 milioni di $ copriranno i costi di trasporto. C’è un fondo anche per spese rapide e straordinarie.

È stato riferito che attualmente il numero di insorti dell’opposizione siriana (cioè i mercenari assoldati dagli USA) constano di circa 25 mila persone. Ma il documento dice che  il loro numero salirà a 30 mila persone  entro la fine dell’anno fiscale 2018 – .

QUESTE LE NUOVE ARMI…

Questo finanziamento richiesto fornirà all’opposizione siriana  12.000 fucili automatici AK-47 , 6.000 PKM mitragliatrici, 3.500 mitragliatrici pesanti DSK, 3.500 RPG-7, 100 fucili di precisione, 80 mortai da 60 mm, 80 mortai da 82 mm e 120 mortai da 75 mm.  Si prevede inoltre di consegnare 1000 armi anticarro AT-4 (probabilmente PTRC 9K111 ). e SPG-9.

Le munizioni destinate all’opposizione siriana saranno in tutto 157.657.500, di vario calibro;  comprese  25 mila granate PG-7VM, 10 mila granate thermobariche TBG-7B, 12500 esplosivi e 5.000 munizioni illuminanti calibro 60 mm, 15.000 esplosivi e 7.000 munizioni illuminanti calibro 82 millimetri, 16.000 esplosivi e 7.000 munizioni illuminanti 120mm , infine 5.500 granate F-1.

Si prevede anche di fornire 445 macchine diverse per l’importo di $ 26.929.700. L’elenco delle altre attività è stimato a 104,695,450 dollari, e comprende, tra le altre cose, 25 mila  uniformi e delle attrezzature, 450 droni quadrocopter senza pilota, 500 rivelatori di mine CEIA Metal Detector-CMD v 2.0, 150 dispositivi di visione notturna AN / PVS-7D, 150 mirini laser PEQ2A, 200 Iridium 9575 telefoni satellitari, cercapersone Iridium satellite 300 Go, 290 binocoli, e altro.

Per il trasporto dei beni per l’opposizione siriana saranno assegnati 50 Voli tramite aerei da trasporto militare C-17A (il costo di ogni viaggio in una media costa $ 500 mila).

Non credo che una simile assurdità abbia bisogno di commenti. Gli Stati Uniti in nessun caso sentono qualsiasi ragione all’infuori della loro. Spaventa che la volontà del popolo siriano non abbia nessun valore, così pure tutta la sofferenza, la morte e la rovina in atto.

[pdfjs-viewer url=https://www.vietatoparlare.it/wp-content/uploads/2017/06/170601_Iraq_Syria_train_assist.pdf viewer_width=600px viewer_height=700px fullscreen=true download=true print=true]