La strana vicenda dell’ex doppio agente

Il doppio agente britannico-russo ha un legame con la campagna di Clinton
Moon of Alabama

Domenica [5 marzo] un ex agente britannico-russo e sua figlia sono stati gravemente feriti in un misterioso incidente a Salisbury, in Inghilterra. Il governo britannico afferma che entrambi sono stati in gravi condizioni a causa di “un’esposizione a un agente nervino”. Rapporti speculativi dei media dicono si tratti di Sarin e VX, due agenti nervosi mortali usati nelle armi chimiche militari. Funzionari anonimi suggeriscono fortemente che [il tentato omicidio] “sia stato fatto dalla Russia”.

Nuovi rapporti indicano però una profonda connessione tra il caso e la propaganda anti-Trump / anti-Russia condotta dall’amministrazione Obama e dalla campagna elettorale di Hillary Clinton.

Sergei Skripal era stato in passato un colonnello del servizio di intelligence militare russa. Nei primi anni ’90 fu reclutato dall’agente dell’MI6 Pablo Miller. In seguito ha continuato a spiare gli inglesi dopo il suo ritiro nel 1999. L’FSB russo sostiene che i servizio  MI6 gli abbia pagato 100.000 dollari per il suo servizio. A quel tempo un ufficiale russo avrebbe guadagnato solo poche centinaia di dollari al mese. Skripal è stato infine scoperto nel 2004 e due anni dopo è stato condannato per lo spionaggio effettuato a favore della Gran Bretagna. Fu condannato a 18 anni e nel 2010 [in Russia] ed in seguito lui e altri agenti furono scambiati nel contesto di un grosso scambio di spie tra Stati Uniti e Russia. A Skripal fu concesso  rifugio in Gran Bretagna e da allora ha vissuto apertamente con il proprio nome a Salisbury. Sua moglie e suo figlio sono morti negli ultimi anni per cause naturali. L’unico parente stretto che gli è rimasto è sua figlia che ha continuato a vivere in Russia.

La scorsa settimana sua figlia è volata in Gran Bretagna e l’ha incontrato a Salisbury. La domenica andarono in un pub e poi in un ristorante. Ad un certo punto sono stati avvelenati. Sono crollati su una panchina pubblica e ora sono in terapia intensiva. Anche un poliziotto sulla scena è stato seriamente colpito.

Le autorità hanno rifiutato di nominare la sostanza a cui si sospetta che la coppia sia stata esposta, ma :

I media locali hanno riferito che la sostanza trovata sulla scena è simile a quella del fentanil: un oppioide letalmente forte disponibile anche sulle strade tra gli spacciatori di Salisbury.

Il governo britannico accenna al coinvolgimento russo :

Il tentato omicidio dell’ex-spia russa Sergei Skripal e sua figlia, Yulia,per mezzo di un agente nervino è stato un atto “spudorato e spregiudicato”,  ha detto il portavoce Amber Rudd. Il signor Skripal e sua figlia sono ancora gravemente malati dopo essere stati trovati domenica scorsa senza sensi su una panchina nel centro di Salisbury .
La signora Rudd ha detto ai parlamentari che si trattava di un “crimine oltraggioso”, aggiungendo che il governo avrebbe “agito senza esitazione man mano che i fatti diventavano più chiari”.

La stessa si è rifiutata di speculare sulla possibilità che lo stato russo fosse coinvolto nell’attacco, dicendo che l’indagine della polizia dovrebbe essere basata su “fatti, non su voci”.

Mentre il governo britannico sta preparando i fatti nel momento in cui ne ha bisogno, è importante affrontare la questione del movente.

E’fuori questione la vendetta russa per il precedente tradimento di Skripal. Era stato nelle prigioni russe per quattro anni e viveva apertamente a Salisbury da otto anni. C’era un sacco di tempo per liberarsi di lui. Inoltre di certo la Russia non ha bisogno di alcuna propaganda anti-russa nei media “occidentali”. Se i servizi segreti russi volessero uccidere qualcuno, lo farebbero senza fare rumore.

L’ex ambasciatore britannico Craig Murray sospetta un diverso movente e un diverso colpevole:

Craig Murray @CraigMurrayOrg – 10:21 – 8 Mar 2018
La 
russofobia è estremamente redditizia per le industrie degli armamenti, della sicurezza e dello spionaggio e la russofobia rafforza gli elettori facendo leva sulla loro lealtà.
La russofobia è il motivo più convincente per l’attacco a Skripal.

L’ambasciatore Murray sottolinea inoltre che Salisbury, dove si è verificato l’incidente, si trova a sole 8 miglia da Porton Down, un sito di test delle armi chimiche gestito dal governo britannico. Come ha notato la BBC in un rapporto sul luogo:

… agenti chimici come VX e gas mostarda sono ancora fabbricati in loco …

Credo che Craig Murray abbia torto. La russofobia può essere alimentata senza tentare di uccidere pubblicamente una spia in pensione e sua figlia.

Motivi più probabili si possono trovare nella stretta connessione con un altro affare importante. Il British Telegraph lo riporta oggi :

Un consulente di sicurezza che ha lavorato per la società  che ha compilato un controverso dossier su Donald Trump [per screditarlo] era vicino al doppio agente russo avvelenato il  fine settimana scorso. Il consulente, che The Telegraph sta declinando di identificare, viveva vicino a Col Skripal e si sa che lo conosceva da un po ‘di tempo.

Il Telegraph ha scoperto che il Col Skripal che si è trasferito a Salisbury nel 2010 in uno scambio di spionaggio, è stato avvicinato da un consulente di sicurezza impiegato da Christopher Steele , che ha compilato il dossier Trump.

Anche il consulente di sicurezza britannico, secondo un account di social network LinkedIn rimosso da internet negli ultimi giorni , ha sede a Salisbury.

Sullo stesso account LinkedIn, risulta che la società di consulenza in questione lavora con l’Orbis Business Intelligence .

Meduza ha chiamato l’uomo che il Telegraph rifiuta di identificare come:

Pablo Miller, che all’epoca si stava fingendo Antonio Alvarez de Hidalgo e lavorava nell’ambasciata britannica a Tallinn. Il servizio di sicurezza federale della Russia afferma che Miller era in realtà un agente dell’MI6 sotto copertura incaricato di reclutare russi.

Orbis è la società di Christopher Steele che è stata pagata dalla campagna di Clinton per recuperare o trovare “sporcizia” su Trump. Sergei Skripal era un agente che lo stesso Steele aveva probabilmente coinvolto  :

Steele aveva trascorso più di venti anni nell’ MI6, la maggior parte trascorsi concentrandosi sulla Russia. Per tre anni, negli anni novanta , ha effettuato spionaggio a Mosca sotto copertura diplomatica. Tra il 2006 e il 2009, ha direttola branca russadel servizio, presso la sua sede, a Londra. Parlava correntemente il russo e era ampiamente considerato un esperto del paese.

Steele era un agente infiltrato dell’MI6 a Mosca nel periodo in cui Skripal fu reclutato e consegnò i segreti russi all’MI6. Ha anche gestito il desk MI6 Russia, quindi sarebbe venuto a conoscenza di qualsiasi cosa su Skripal. È molto probabile che si conoscessero personalmente. Pablo Miller, che lavorava per la compagnia privata di Steele, viveva nella stessa città di Skripal e sembra che fossero amici dall’epoca in cui Miller lo aveva reclutato. Miller o qualcun altro hanno tentato di nascondere la connessione a Steele modificando la sua voce di LinkedIn.

Ecco alcune domande:

  • Skripal ha aiutato Steele a inventare il “dossier” su Trump?
  • Le vecchie connessioni di Skripal erano state utilizzate per contattare altre persone in Russia per chiedere informazioni su Trump?
  • Skripal ha minacciato di parlarne?

Se c’è una connessione tra il dossier e Skripal, che mi sembra molto probabile, allora ci sono un certo numero di persone e organizzazioni con potenziali motivi per ucciderlo. Un sacco di gente e funzionari oscuri su entrambe le sponde dell’Atlantico sono stati coinvolti nella creazione e nella conduzione della campagna anti-Trump / anti-Russia. Ci sono diverse indagini e un bucato molto sporco potrebbe un giorno venire alla luce. Rimuovere Skripal e dare la colpa alla Russia sembra un modo conveniente per liberarsi di un potenziale testimone.

Aggiornamento: la società di Steele ha emesso una debole negazione del coinvolgimento di Skripal nel dossier:

Fonti vicine a Orbis, la società di business intelligence gestita dall’ex agente dell’MI6 Christopher Steele, che era dietro un dossier di accuse compromettenti contro Donald Trump, ha detto che il signor Skripal non ha contribuito al dossier. Ma non potevano dire se il signor Skripal fosse coinvolto in diverse indagini sul presidente degli Stati Uniti per altre parti interessate.

Il punto più curioso della relazione è la visita della figlia. Era appena arrivata da Mosca per visitare il suo padre solitario quando entrambi erano stati avvelenati in modo piuttosto sensazionale. Ci deve essere una ragione per cui è stata coinvolta in questo.

  • Aveva un cattivo messaggio per lui?
  • Entrambi hanno deciso che il suicidio era l’unica via d’uscita?
  • Fentanyl è stato acquistato localmente, come riportato dalla stampa locale?

o

  • Il vecchio solitario Sergej Skripal si stava preparando a tornare nella sua terra natale, la Russia?
  • Stava per offrire una sorta di “regalo” , una sorta di scuse al governo russo che sua figlia  poi avrebbe portato a Mosca?
  • Qualcuno lo ha scoperto e ha interrotto il trasferimento?

Le domande di cui sopra sono tutte altamente speculative. Ma la connessione tra Steele e Skripal è troppo profonda per essere irrilevante. Meriterebbe sicuramente di essere più approfondita.

Sfortunatamente è probabile che il governo britannico, e il suo cugino statunitense, presenteranno [invece] una storia di “biasimazione della Russia” per i creduloni e lasciandola lì. Quella storia si focalizzerà su un complotto russo “spudorato e spregiudicato” come un “oltraggioso” tentativo da parte di Putin di uccidere pubblicamente un amico della Gran Bretagna con altri usando un’arma altamente pericolosa di distruzione di massa. Questo argomento sarà poi usato per sollevare nuove tensioni, per aggiungere più sanzioni alla Russia e per vendere più armi.

In definitiva. è improbabile che la storia ufficiale sia quella vera.

Moon of Alabama

Sott.net  espone alcuni punti per cui le accuse della  May  sono poco plausibili:

  • Gli agenti Novichok  sono ritenuti fino a 10 volte più tossici del VX. Una goccia di VX può uccidere una persona. Ma se gli Skripal sono stati avvelenati con un agente così efficace, come mai sono ancora vivi?
  • L’Unione Sovietica, non la Russia, ha sviluppato tali agenti. Il lavoro principale è stato svolto in Uzbekistan.
  • La Russia è probabilmente in grado di riprodurre questi agenti, ma lo sono anche molti, molti altri paesi .
  • Qual è il “record di omicidi sponsorizzati dallo stato” della Russia? I britannici sostengono che “la Russia” sia stata in qualche modo coinvolta nella morte dell’agente MI6, Litvinenko, ma questo è molto incerto . In realtà non si è a conoscenza di altri casi. Esiste infatti un protocollo di lunga data che prevede di non disturbare mai le spie che sono state scambiate.
  • Se la Russia vede “alcuni disertori” come obiettivi legittimi, perché non li uccide immediatamente? Skripal viveva apertamente nel Regno Unito dal 2010. Perché la Russia non lo avrebbe ucciso del tutto e perché proprio ora?

Considerato quanto sopra, è assurdo concludere che sia “altamente probabile” che la Russia sia stata responsabile.

Print Friendly, PDF & Email