Home Attualità Focus Twitter: un po’ di luce per chi resiste al furore ideologico del...

Twitter: un po’ di luce per chi resiste al furore ideologico del ‘New World’

0

Secondo quanto emerso dall’esame dei file di Twitter rilasciati il ​​12 dicembre, una volta che i dipendenti di Twitter sono riusciti a bloccare l’account del presidente in carica Donald Trump, quei dipendenti si sono impegnati a censurare le informazioni mediche (nonostante così facendo, essi violassero le regole di Twitter).

Nell’ esame di lunedì dei file Twitter – ha affermato Bari Weiss (redattrice di editoriali e recensioni di libri presso il Wall Street Journal e redattrice di editoriali e scrittrice di cultura e politica presso il New York Times) – , è stato rivelato che a partire dal 9 gennaio 2021, un giorno dopo essere stati rimossi dalla piattaforma di Trump, “i dipendenti hanno espresso la loro volontà di affrontare la ‘disinformazione medica’ il prima possibile“.

Le comunicazioni interne mostrano che i dipendenti di Twitter hanno cercato di assumere il controllo del contenuto e piegarlo ai propri pregiudizi senza avere una formazione medica. “, ha scritto un dipendente, “abbiamo assolutamente in programma di farlo nel 2021”, con una scadenza “il prima possibile.

“Abbiamo gettato molte basi per la politica [che avremmo poi adottato abitualmente] e il codice di comportamento che avremmo avuto attraverso il nostro lavoro su COVID e le elezioni“, ha scritto un dipendente di Twitter, apparentemente orgoglioso dello sforzo che hanno fatto per sopprimere le voci di medici, commissioni elettorali e civili .

Il membro dello staff ha continuato sottolineando che i dipartimenti di Twitter che hanno lavorato duramente per censurare gli utenti sulla piattaforma, affermando che “il team Misinfo Policy… insieme a persone di Health Experience, TwS, Research e altri team in tutta l’azienda sono ora concentrati nel diventare sempre più maturi nel modo in cui le nostre politiche vengono implementate (rendicontazione, operazioni, ambito globale, copertura, ecc.).”

Un altro membro dello staff si è rallegrato della notizia che presto potrebbero iniziare a bloccare e censurare i contenuti in base ai propri pregiudizi e presupposti piuttosto che a una politica scritta.

“Sono molto felice di vedere che stiamo elaborando più categorie di disinformazione “, ha scritto. “ Per molto tempo, la posizione di Twitter è stata che non eravamo l’arbitro della verità, cosa che ho rispettato, ma che non mi ha mai suscitato sentimenti affettuosi”.

È stato sotto il divieto di “disinformazione COVID” che le persone – come il dottor Jay Bhattacharya – che hanno criticato i blocchi e la chiusura delle scuole, , sono state bandite. In un numero precedente di Twitter Files, Weiss ha riferito che Twitter ha impedito ai famosi post del Dr. Jay Bhattacharya di fare tendenza durante i lockdown della pandemia.

Bhattacharya è stato uno dei primi critici dei lockdown, esprimendosi contro di loro, sottolineando il loro impatto negativo sui bambini che erano meno suscettibili al COVID.

Le informazioni sui trattamenti alternativi per COVID sono state soppresse e censurate, così come qualsiasi preoccupazione sull’efficacia dei vaccini. Intossicato dal divieto di Trump, Twitter ha bandito l’attuale rappresentante degli Stati Uniti della Georgia, Marjorie Taylor Green, per aver citato le statistiche del governo degli Stati Uniti dal database VAERS, dove gli americani segnalano gli effetti collaterali dei vaccini.

Green stava letteralmente citando le statistiche del governo da un database, che i dipendenti di Twitter consideravano disinformazione. Si noti che i dati VAERS sono raccolti dal 1990.

Anche Alex Berenson è stato bannato per domande sui vaccini. Berenson è stato reintegrato su Twitter ed è apparso sul canale Fox News per discutere di ciò che ha appreso dopo aver intentato la causa e aver vinto la causa contro Twitter.

“Sembra che Twitter, quando ha sospeso l’account di Berenson, abbia agito su ordine dell’amministrazione Biden. Nessuno lo sapeva davvero, le persone sospettavano solo. Ma ora lo sappiamo per certo, perché Berenson ha fatto qualcosa che Twitter non si aspettava: ha fatto causa e ha vinto “, ha detto l’editorialista televisivo di Fox News Tucker Carlson.

Come risultato della censura delle informazioni sulla salute da parte di Twitter, molti media hanno semplicemente smesso di coprire le loro preoccupazioni sui vaccini e la loro efficacia, o le domande sulle origini di COVID. E le persone, senza accesso alle cure precliniche, hanno continuato a entrare negli ospedali e a morire. La censura della “disinformazione medica” ha avuto un effetto agghiacciante su qualsiasi informazione medica che non fosse condivisa direttamente in un comunicato stampa dell’amministrazione Biden.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Exit mobile version