Stoltenberg: la Nato non imporrà alcuna Fly Zone sull’Ucraina

Stoltenberg: la NATO non interferirà né a terra né in aria

Al vertice dei ministri degli Esteri a Bruxelles, il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg ha risposto negativamente alle richieste di Kiev: la Nato non interferirà nelle operazioni militari né a terra né in aria. Ha anche escluso la creazione e il controllo di una no-fly zone sull’Ucraina da parte dell’alleanza.

Il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg ha risposto alla richiesta del governo ucraino di creare una no-fly zone sull’Ucraina e di controllarne l’osservanza con un chiaro rifiuto.

La NATO non interferirà nelle ostilità né a terra né in aria, ha affermato Stoltenberg a Bruxelles. Nello stesso tempo, il segretario generale dell’alleanza ha affermato di aspettarsi un significativo deterioramento della situazione nel Paese dell’Europa orientale.

“È probabile che i prossimi giorni saranno anche peggiori, con più morti, più sofferenza e più distruzione “, ha detto Stoltenberg dopo una riunione dei ministri degli Esteri a Bruxelles.

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha anche affermato che è esclusa qualsiasi tipo di partecipazione della Bundeswehr alle ostilità in Ucraina. “Non facciamo parte del conflitto militare che si sta svolgendo lì, e non lo saremo “, ha sottolineato Scholz questo pomeriggio durante una visita al quartier generale del comando della Bundeswehr a Schwilowz. ” Siamo molto chiari sul fatto che la NATO e i suoi paesi membri non sono coinvolti nella guerra”.

Scholz ha anche sottolineato che il governo tedesco farà di tutto per ottenere una tregua in Ucraina. Per questo, verranno utilizzate tutte le possibilità diplomatiche.

Il capo della Cdu, Friedrich Merz, ha affermato oggi di credere nella possibilità di un intervento della Nato in caso di attacco mirato ai blocchi di reattori nucleari. “Potrebbe esserci una situazione in cui anche la NATO dovrà decidere di fermare Putin”, ha detto Merz in un’intervista a NDR Info. Tuttavia, ha anche sottolineato che questo non è ancora arrivato a questo.

Preoccupato per incidenti non intenzionali tra la NATO e le forze russe, il Pentagono ha istituito una nuova linea diretta con la Russia. Secondo l’agenzia, lo scopo di questo passaggio è prevenire una falsa valutazione della situazione, degli scontri militari e dell’evoluzione del conflitto, rileva il canale televisivo tedesco N-TV.

Stati Uniti

“Gli Stati Uniti continuano a sostenere l’Ucraina nel campo della difesa. Ma la Casa Bianca è stata molto chiara sul fatto che il dispiegamento di personale militare statunitense per imporre la no-fly zone potrebbe portare a un conflitto con la Russia – e ha chiarito che ciò non accadrà”, ha affermato il portavoce del Dipartimento di Stato americano Andrea Kalan in una dichiarazione.

VP News

Exit mobile version