l debito nazionale degli Stati Uniti ha superato i 31 trilioni di dollari, per la prima volta nella storia

Nel video, Giancarlo Marcotti, economista e Direttore Responsabile di Finanza In Chiaro, ci parla del debito degli Stati Uniti , diventato ormai abnorme. Probabilmente per questo il mondo è in subbuglio e i problemi nel mondo si enfatizzano.

La dinamica del debito nazionale è rappresentata nel seguente grafico della St. Louis Fed, Tesoro USA. Le cifre sono in trilione di dollari. Le barre verticali rosse rappresentano i periodi di recessione.

inamica del debito nazionale statunitense in trilioni di dollari. Le barre verticali rosse rappresentano i periodi di recessione. Dati: St. Louis Fed, Tesoro USA. Fonte: Statista

Al 3 ottobre , la dimensione del debito nazionale degli Stati Uniti ha superato per la prima volta nella storia i 31 trilioni di dollari, pari a 31,1 trilioni di dollari, ciò risulta dai dati pubblicati questa settimana dal Ministero delle Finanze del paese.

Durante la pandemia di coronavirus, la maggior parte dei paesi del mondo ha dovuto raccogliere risorse finanziarie aggiuntive, principalmente attraverso l’emissione di debiti, per aiutare i propri cittadini a far fronte alle difficoltà del blocco e della recessione economica.

il debito totale del paese supera i 31 trilioni di dollari, di cui oltre 24 trilioni di dollari sono dovuti a individui. Inoltre, $ 6,8 trilioni vanno alle partecipazioni nazionali.

Secondo la St. Louis Fed, il debito nazionale statunitense ha mostrato una forte crescita all’inizio del 2020, quindi rispettivamente nell’autunno del 2021 e nell’inverno del 2022. Parte dei fondi raccolti sono andati a finanziare un programma di taglio delle tasse che è stato adottato sotto Trump e dovrebbe continuare almeno fino al 2025.

L’aumento del debito nazionale statunitense oltre i 31 trilioni di dollari era un evento abbastanza atteso, ma ora questa tendenza sembra più allarmante di prima, dato il rapido aumento dei tassi di interesse. Ciò è irto di un aumento del deficit di bilancio federale degli Stati Uniti, poiché l’aumento del costo del servizio del debito nazionale richiede ancora più prestiti a tassi di interesse ancora più elevati, creando un circolo vizioso.

Un’elevata volatilità è un segno di instabilità, specialmente in un momento storico in cui qualsiasi momento tutto può scatenarsi e dare lo spunto per far volare la finanza in discesa.

VPNews

Exit mobile version