Europa in caduta libera. Soluzioni proposte manifestatamente inefficaci ma c’è chi vuole riproporre le stesse soluzioni.

”Scontro per ottenere fondi dall’Ue per tamponare il default dell’economia reale, Europa che dice sì ma ponendo delle condizioni legate alla stabilità dei conti strutturali, intervento sul sistema previdenziale in primis. Governo Conte 2 che si sfalda, indicatori macro a picco nel Nord industriale, spread alle stelle e Mario Draghi a palazzo Chigi in perfetto stile 2011, lui sì con pieni poteri” (Sussidiario). La formula europea è tagliare ancora la previdenza. Chiede ‘riforme strutturali’.

Come ho detto molte volte, io che non sono un esperto, questo è continuare a fingere di reagire per lasciare tutto uguale a prima. I cambiamenti si fanno dal profondo e non sono maquillage superficiali. Non si possono correggere i problemi con la stessa mentalità di chi li ha creati. Nel mondo c’è ricchezza e risorse per tutti a meno che qualcuno non decida di accaparrarsi tutto. L’Europa, come è attualmente, è un costrutto artificiale che funziona solo per la Germania ed ora neanche più visto che la Germania stessa , siccome sta andando in recessione vuole togliere dalla sua costituzione il pareggio di bilancio. Esattamente ciò che aveva imposto a noi.

Qual’è la situazione attuale rispetto al dopoguerra? Com’è che allora siamo riusciti a ricostruire un’Italia distrutta ed invece ora tagliamo , tagliamo e non è mai abbastanza!? Innanzitutto è per le formule e per i teoremi che ci siamo imposti in base a abbinamenti falsi, ovvero Europa Unita vuol dire Euro, Europa vuol dire basta guerre, Europa vuol dire benessere, Europa vuol dire moralità, Europa vuol dire stabilità, Europa vuol dire crescita, Europa vuol dire rispondere alle sfide…Europa invece vuol dire abbandono della sovranità monetaria, Europa vuol dire essere alla mercé dei mercati, Europa vuol dire globalizzazione, Europa vuol dire perdita della memoria e della identità nazionale e della tradizione.

La cosa triste è che il mondo cattolico e la Chiesa tutta è totalmente succube di un progetto che annienta i popoli, che ha bisogno delle guerre e del riarmo, della sopraffazione dei popoli della supremazia del denaro. In modo costitutivo. Vediamo come pericolo la Cina ma il vero pericolo siamo noi che abbiamo imposto alla Cina il nostro modello e la Cina – come l’acqua ad un bicchiere, ad un recipiente – si è adattata sopravanzandoci. Abbiamo pensato che poteva esserci utile ed abbiamo fatto il secondo errore, ora ci si lamenta perché la Cina ci ha portato il coronavirus.

Ma signori miei perché non ci si converte e si comincia a muoversi per un ideale che non tradisce? Perchè continuiamo a bluffare e non utilizziamo più come si deve le organizzazioni internazionali? Perché abbiamo tirato la Russia fuori dall’Europa anziché integrarci ed al suo posto abbiamo scelto il Qatar e l’Arabia Saudita? Perché abbiamo scelto in Siria i jihadisti  – in un paese in cui non ci sarà mai democrazia – e non almeno un governo laico che rispettava le minoranze, ed ora a Idlib sosteniamo al Qaeda ? Ma come è possibile che quando al Qaeda sta in Libia si chiama terrorismo, quando sta in Siria sono ribelli moderati? Mentre sono gli stessi portati da Erdogan! Allora fermiamoci un attimo e ripensiamo alla nostra dissociazione. Poi facciamo qualcosa , tanto il problema è di soldi , cioè di carta straccia e di bit. Ricominciamo da Dio e dagli uomini. E la prosperità verrà da sé. Siamo disposti?

patrizio ricci by @vietatoparlare