La coalizione bombarda Deir ez-Zor con con fosforo bianco ma l’Onu è preoccupato per i bombardamenti russi contro al Nusra

Le Nazioni Unite sono preoccupate per la situazione in Siria di Idlib, che viene bombardata ogni giorno. Questo è stato dichiarato mercoledì dal rappresentante ufficiale del Segretario generale delle Nazioni Unite Stefan Dujarrik.

“L’ONU è estremamente preoccupata per le segnalazioni di crescenti scontri nel nord-ovest e nel centro della Siria, che hanno portato a grandi vittime tra i civili e danni alle infrastrutture”

Nulla invece l’Onu ha detto per i bombardamenti di Mosul, Raqqa e quelli compiuti in questi giorni, in un villaggio ad est dell’Eufrate (prov. di Deir Ezzor) dove è stato usato dall’US Air Force , fosforo bianco. Nessun cenno neanche che la coalizione a guida americana in Siria è stata ancora una volta denunciata, in un report di Human Rights Watch dal titolo molto eloquente:  “Tutte le precauzioni possibili? Morti civili durante un bombardamento aereo anti Isis condotto dalla coalizione a guida americana”. L’indagine dell’ONG americana Human Rights Watch è stata pubblicata lo scorso 24/9. ( ‘Occhi della Guerra’ )

Secondo fonti locali, le munizioni al fosforo proibite dalla comunità internazionale sono state utilizzate nel villaggio di As-Sur, situato nel nord-est della provincia di Deir ez-Zor. Come risultato dell’attacco, tre civili sono stati uccisi e cinque altri sono stati feriti. Ricordiamo che in precedenza la coalizione internazionale condotta dagli Stati Uniti, il cui scopo ufficiale era la distruzione di ISIS, ha già ammesso di aver usato munizioni con fosforo bianco nel bombardamento di Raqqa , dove ha ucciso almeno 17 civili.

Il politologo, giornalista freelance, analista Aleksandr Asafov , ha detto all’agenzia TASS che i rappresentanti della coalizione riconoscono l’uso di munizioni al fosforo bianco nel villaggio di di As-Sur:

“Né il luogo né la tecnologia dell’applicazione sono accidentali. Gli americani non vedono nulla di male nell’uso del fosforo bianco. Secondo le loro istruzioni, ne fanno abbastanza spesso uso per sopprimere i punti di fuoco, che minacciano (secondo gli americani) i militari degli Stati Uniti. Quando insieme agli obiettivi la coalizione  colpisce i civili, è la politica militare standard degli americani, per cui nessuno vede nulla di terribile. Ma aggiunge Alexander Asafov : “Perché a Deir ez-Zor e perché adesso?”

La verità è che i bombardamenti USA non hanno nessun motivo di essere condotti in quando già l’esercito siriano e l’aviazione russo-siriana sta conducendo la campagna egregiamente. Gli USA sono illegittimamente in Siria e il governo ha già chiesto più volta all’Onu l’abbandono della campagna di bombardamenti in corso.

In realtà il bombardamento con munizioni bianche di fosforo nella provincia di Deir ez-Zor è un atto di intimidire le forze di Bashar Assad. Gli americani hanno bisogno di intimidire le truppe regolari e impedire loro di accelerare ulteriormente verso la sponda orientale del fiume Eufrate.

 

fonti ‘Riafan’ e ‘occhi della Guerra’

Exit mobile version