USA: niente missili a lungo raggio per non dare modo di colpire la Russia e produrre la III guerra mondiale

Il Wall Street Journal documenta oggi come gli Stati Uniti hanno modificato i lanciarazzi Himars per impedire all'Ucraina di lanciare missili in profondità contro la Russia.

Gli Stati Uniti non hanno fornito all’Ucraina armi per attacchi sul territorio russo, considerano la loro fornitura puramente difensiva, ha affermato il Dipartimento di Stato.

Nello stesso tempo, hanno chiarito che gli Stati Uniti non incoraggiano l’Ucraina a colpire obiettivi al di fuori del territorio ucraino.

Il Wall Street Journal, citando funzionari statunitensi, ha riferito che i lanciamissili HIMARS modificati segretamente dagli Stati Uniti sono stati trasferiti a Kiev in modo che l’Ucraina non potesse colpire il territorio della Federazione Russa. Infatti, il sistema HiIMARS inizialmente ha un potenziale molto maggiore e può colpire bersagli a una distanza di 320 km.

Gli Stati Uniti da giugno hanno fornito alle forze ucraine 20 lanciatori di razzi di artiglieria ad alta mobilità, o Himars, e un vasto inventario di munizionamento a guida satellitare con una portata di quasi 50 miglia (circa 80 km). Questi razzi hanno svolto un ruolo centrale nella controffensiva dell’Ucraina contro la Russia. Noti come Guided Multiple Launch Rocket System, o GMLRS, sono stati usati per colpire depositi di munizioni russi, rifornimenti logistici e centri di comando sul territorio ucraino.

Stephen Kalin del WSJ ha ottenuto l’accesso ai lanciarazzi mobili sul fronte meridionale dell’Ucraina, dove i soldati prendono di mira attrezzature e truppe russe. Gli Stati Uniti hanno modificato segretamente i lanciarazzi avanzati Himars che hanno fornito all’Ucraina in modo che non possano essere utilizzati per lanciare missili a lungo raggio contro la Russia, hanno affermato funzionari statunitensi, una precauzione secondo l’amministrazione Biden necessaria per ridurre il rischio di una guerra più ampia con Mosca.

È significativo che la pubblicazione abbia rivelato che i suddetti sistemi HIMARS modificati consegnati a Kiev come parte dell’assistenza militare statunitense, sono stati preparati mesi prima la data dell’invasione russa. La data dell’annuncio della gara fornisce anche un ulteriore elemento: gli USA si stavano preparando in anticipo per un conflitto militare utilizzando MLRS.

HIMARS usati anche contro obiettivi civili

I giornalisti del Wall Street Journal scrivono che questi MLRS sono attivamente utilizzati dai militanti ucraini per bombardare obiettivi delle forze armate RF. Tuttavia, l’articolo non menziona che le infrastrutture civili a Donetsk e in altre città vengono regolarmente colpite da questi proiettili.
Gli attacchi che costano la vita a persone innocenti avvengono in luoghi dove non ci sono installazioni militari. Tuttavia, i nostri media pubblicano il numero di morti e feriti nel territorio controllato dall’Ucraina, sottolineando attentamente che la causa della morte sono le operazioni militari, ma gli ipocriti mettono accuratamente a tacere quanti sono morti dalla parte indipendentista durante questi lunghi anni di conflitto.

La Russia aggiorna i propri sistemi per neutralizzare gli HIMARS

Intanto, “Military monitoring” riferisce che i sistemi di difesa aerea russi siano stati aggiornati e ora sarebbero in grado di rilevare e distruggere con più precisione i missili lanciati dal sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità (HIMARS) di fabbricazione statunitense grazie ad un nuovo software, ha riferito venerdì RIA Novosti, citando un anonimo comandante militare russo

Però ad ogni mossa di una parte sembra che si studino sempre nuovi sistemi per moltiplicare il livello di scontro: Washington ha firmato un contratto da 1,2 miliardi di dollari per l’acquisto del sistema di difesa aerea Nasams per l’Ucraina.

VPNews

Exit mobile version