L'ONU e la Madonna di Soufanieh

Le azioni della cosidetta diplomazia in Siria non sono più commentabili perchè sono irragionevoli.
Non tutti lo sanno ma a Damasco sono avvenute dall’82’ apparizioni Mariane a Myrna una cattolica siriana.

Preferisco stasera proporvi questo video:

In questi giorni si è invocato la giustizia dell’ONU. Sulla obiettività e sulla capacità di pace dell’ONU da tempo si comincia ad avere seri dubbi. Sul tema dei diritti umani, da una parte dovrebbe essere l’organizzazione mondiale più autorevole per la salvaguardia del diritto alla vita ma non è così l’attuale orientamento dell’Onu è fortemente abortista e ne fa una delle sue politiche che persegue più strenuamente (specialmente nei paesi in via di sviluppo), anche se nessun diritto all’aborto esiste nel diritto internazionale e nessun trattato ha stabilito un diritto all’aborto. A tal proposito ha però stabilito che chi è contro l’aborto viola la Convenzione della tortura (ha accusato l’Irlanda di questo). Le linee guida sull’argomento sono state stabilite nel 2010 nella Conferenza di Pechino: “enfatizzare il collegamento fra popolazione e sviluppo, e concentrarsi sull’accesso ai servizi riproduttivi come mezzo di pianificazione familiare e di controllo demografico”. In quest’ottica è stata istituita un’apposita Commissione, il cui scopo è di “rendere la pianificazione familiare universalmente disponibile entro il 2015”. Sempre per il bene e per motivi umanitari s’intende…  Non è tutto: nel rapporto annuale 2011  “Diritto di ciascuno a godere del più alto standard di salute fisica e mentale conseguibile”, l’ONU ha sostenuto che bisogna facilitare l’accesso alle cure per il cambiamento di sesso dei gay e impedire assistenza psicologica agli omosessuali in difficoltà con la loro sessualità. Inoltre, nello stesso  rapporto Onu chiedeva agli Stati appartenenti all’Organizzazione  di “decriminalizzare o depenalizzare il possesso e l’uso di droghe”. Anche nella sua principale missione si mostra deficitario e contraddittorio: negli gli interventi effettuati a favore della pace nei conflitti internazionali, negli ultimi anni si fanno sempre più frequenti le legittimazioni e le autorizzazioni all’uso della forza. Gli effetti sono devastanti ed hanno creato situazioni peggiori di quelle preesistenti. Sono notizie di questi giorni che a quasi un anno dall’intervento ‘umanitario’ in Libia il paese è ancora in preda al giogo delle bande armate ed è stata appena approvata una legge per cui chi mostra di essere pro-gheddafi o si esprime contrario al governo  rischia la pena dell’ergastolo: si è  lontani dalla libertà tanto sbandierata. Questo avviene mentre è stato appena nominato ambasciatore ONU al turismo il ricercato per crimini contro l’umanità Robert Mugabe presidente dello Zimbawe, persona ‘non gradita’ in Europa e USA e ricercato per torture e persecuzioni ai suoi oppositori. Da questi semplici fatti qualche dubbio sulla coerenza di giudizio dell’ONU sorge.

Meglio affidare la propria speranza altrove…
IL messaggio principale della Madonna di Soufanieh è l’Unità dei cristiani, proprio mentre sta succedendo il contrario. Lotta dentro la Chiesa, contro il Papa, dis-unità di giudizio, giudizio staccato dalla Fede.
Eppure la Madonna ci indica cosa fare. Ci indica una carnalità, che Lei c’è dentro la vita.
Non serve Kofi Annan e tutte quelle pagliacciate…

Qui la descrizione in file mp3: http://www.soufanieh.com/MULTIMEDIA/19970800.can.ita.second.regard.italian.mp3

ed ancora per saperne di più: http://www.soufanieh.com/menuitalian.htm

Di questo parlando della Siria non ne parla nessuno. Preghiamo la Madonna di Soufanieh per l’Unità dei cristiani e per la Siria.