Jeremy Corbyn accusato di “Russiagate” poco prima del voto britannico

Poco prima delle elezioni britanniche, l’apparato di intelligence militare del Regno Unito ha messo in atto una operazione di discredito contro il leader laburista Jeremy Corbyn con accuse di Russiagate prive di prove. Alcuni “ricercatori” – pur non discutendo della veridicità di  documenti trapelati  che dimostrano che Johnson ha in progetto di ritoccare  il servizio sanitario nazionale inglese – hanno accusato Corbyn di utilizzare prove ‘frutto di  una campagna di disinformazione russa’ L’accusa arriva mentre il leader laburista affronta anche una campagna propagandistica che lo accusa di antisemitismo.

@vietatoparlare

“Le informazioni dei media su un Russiagate contro Corbyn sono state offerte da apparati di intelligence militari statunitensi e britannici “, di Ben Norton e Max Blumenthal.

Aaron Maté: Quelli di noi di sinistra che hanno criticatoil Russiagate hanno da tempo avvertito che sarà usato per attaccare progressisti e valori progressisti. Negli Stati Uniti, lo abbiamo visto con i tentativi di legare all’influenza russa  Sanders, Jill Stein, Tulsi Gabbard e altre voci dissidenti. E ora in Gran Bretagna stiamo assistendo forse ad uno dei casi più palesi di trappola che utilizza ancora la Russia. Pochi giorni prima delle elezioni britanniche, l’apparato di intelligence militare del Regno Unito sta imbrattando la reputazione del leader laburista Jeremy Corbyn con accuse prive di prove. Quest’ultimo tentativo è iniziato dopo che Corbyn ha pubblicato documenti trapelati esponendo colloqui segreti tra il governo conservatore britannico e gli Stati Uniti per privatizzare il servizio sanitario nazionale britannico (NHS) come parte dell’accordo Brexit. La rivelazione ha minato l’affermazione del Primo Ministro Boris Johnson – che è l’avversario di Corbyn – che il SSN non era in fase su nessun tavolo di negoziazione.

Jeremy Corbyn : Ora abbiamo prove che sotto Boris Johnson, il SSN è sul tavolo e sarà in vendita. Gli Stati Uniti chiedono che il nostro SSN sia sul tavolo dei negoziati per un accordo tossico. Si sta già parlando in segreto. Ciò potrebbe portare alla privatizzazione in fuga del nostro servizio sanitario. Le mega corporazioni vedono l’alleanza di Johnson con Trump come un’opportunità per guadagnare miliardi dalla malattia e dalla malattia delle persone in questo paese.

Aaron Maté: Nessuno ha messo in discussione l’autenticità dei documenti esposti da Corbyn. Invece, il governo britannico e i suoi alleati si stanno rivolgendo a una tattica familiare: incolpare la Russia. Nel giro di pochi giorni, una serie di notizie su entrambe le sponde dell’Atlantico ha riferito al pubblico che i documenti trapelati facevano probabilmente parte di uno sforzo di disinformazione russo. Anche il sito di social media Reddit, dove sono apparsi per la prima volta i documenti, ha fatto questa accusa. Ma seppellire queste storie era un avvertimento: non ci sono prove concrete del coinvolgimento russo. E sebbene si affermasse che queste accuse provenivano da “ricercatori indipendenti”, hanno nascosto che essi sono tutt’altro che indipendenti. Il principale esperto qui citato, Ben Nimmo, è finanziato da governi tra cui gli Stati Uniti e il governo britannico Tory. La ditta Graphika di Nimmo, lavora con il Pentagono e il comitato di intelligence del Senato degli Stati Uniti. Nimmo lavora anche come ricercatore senior presso il Digital Forensic Research Lab presso il Consiglio Atlantico, il think tank non ufficiale della NATO a Washington. Il governo britannico è tra i maggiori donatori del Consiglio Atlantico. Nimmo lavora anche come ricercatore senior presso il Digital Forensic Research Lab presso il Consiglio Atlantico, il think tank non ufficiale della NATO a Washington. Il governo britannico è tra i maggiori donatori del Consiglio Atlantico. Nimmo lavora anche come ricercatore senior presso il Digital Forensic Research Lab presso il Consiglio Atlantico, il think tank non ufficiale della NATO a Washington. Il governo britannico è tra i maggiori donatori del Consiglio Atlantico.

Questo attacco russo contro Corbyn arriva mentre il leader laburista affronta anche una campagna di discredito con false accuse di antisemitismo. Sono stati segnalati episodi isolati di antisemitismo da parte di membri del partito laburista di Corbyn per produrre una cosiddetta “crisi dell’antisemitismo” che presumibilmente affligge il suo intero movimento. In realtà, tale accusa ha lo stesso scopo delle accuse della Russia: contaminare un leader progressista che è stato antirazzista per tutta la vita, che ha una forte possibilità di diventare il prossimo Primo Ministro britannico.

Bene, per discutere di tutto ciò, ho parlato di recente con Max Blumenthal, direttore del Grayzone e autore del Management of Savagery. Max e il nostro collega Ben Norton hanno pubblicato un nuovo articolo sul Grayzone che analizza tutto questo .

Aaron Maté è giornalista e produttore. Ospita Pushback con Aaron Maté su The Grayzone. È anche collaboratore della rivista The Nation ed ex conduttore / produttore di The Real News and Democracy Now !. Aaron ha anche presentato e prodotto per Vice, AJ + e Al Jazeera

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da ” The Grayzone ” – 

Di Aaron Maté