HANNO FIRMATO, L’OLANDA ESULTA

L’accordo migliore è quello che non piaceva all’Olanda, ma il ministro dell’economia esulta  …  anche per i profani della materia, il perché di tanta euforia dovrebbe essere chiaro.

L’Eurogruppo, ovvero i ministri delle finanze dell’area dell’euro, ha raggiunto un accordo su un pacchetto di aiuti europeo per far fronte alla crisi indotta dal covid-19. Lo ha annunciato tramite una videoconferenza. Si al Mes no agli Eurobond. Italia sconfitta, Gualtieri e Gentiloni fanno finta di essere contenti. I soldi (pochi) li darà il Mes e saranno senza condizioni solo se usati per motivi sanitari. Se usati per sostenere l’economia, bisognerà accettare le pesanti condizioni del Mes.

Di che si tratta

Si tratta di una misura insufficiente di soli 540 miliardi di euro provenienti dal MES da dividere tra tutti i paesi europei che dovranno essere spesi secondo precisi vincoli e solo per la sanità (Volkssdarnd.NL). Nel par. 16 si legge infatti: “The only requirement to access the credit line will be that euro area MS requesting support would commit to use this credit line to support domestic financing of costs direct and indirect healthcare, cure and prevention related costs due to COVID 19” (qui il documento originale)

Anche il ministro delle finanze francese Bruno Le Maire ha detto che si tratta di un totale di 500 miliardi di euro immediatamente disponibili (per la sanità) da ripartire tra tutti i paesi colpiti. Per il resto si ricorrerà al MES, ‘nei tempi a venire’.

Il ministro olandese dell’economia Wopke Hoekstra esulta, su Twitter dice che è stato raggiunto “un buon risultato” e che sono stati presi “accordi sensati” per i Paesi Bassi e l’Europa per far fronte alle conseguenze della crisi del coronavirus.

Accettato tutto ciò che non volevamo

Secondo Hoekstra, l’accordo significa che i paesi possono avvalersi del fondo europeo di emergenza MES. Questo può inizialmente essere incondizionato per le spese mediche, se sono necessari anche soldi per stimolare l’economia, allora si applicano le condizioni.

Ciò significa che se si vorranno altri soldi per imprese e investimenti per contrastare la recessione, si dovrà ricorrere al MES (agenzia Agi). Il finanziamento naturalmente rispetterà i soliti criteri di finanziamento a debito. Mentre sono stati del tutto rifiutati gli eurobond che già erano uno strumento insoddisfacente avrebbero comunque aumentato il debito pubblico.

Domani vi diranno che non hanno firmato il MES ma che hanno firmato un’altra cosa ma non è vero. Hanno cambiato solo i nomi, hanno dato pochissimo e detteranno le condizioni del prestito.

“artificio retorico per non screditare il governo italiano davanti all’elettorato”

In sostanza  il ministro delle finanze olandese ha espressamente detto che il Mes senza condizionalità è un artificio retorico per non screditare il governo italiano davanti all’elettorato.

Qui Malvezzi conferma ciò detto sin qui:

patrizioricci by @vietatoparlare

CORRELATI: SOLE 24 ORE Conte: usare il Mes per prestiti ai governi. In un’intervista al Financial Times il premier italiano ha invitato i Paesi Ue a utilizzare tutta la «potenza di fuoco» del Mes per fronteggiare la crisi”