Home Attualità Aggiornamento: Missili a lunga gittata già forniti all’Ucraina da GB

Aggiornamento: Missili a lunga gittata già forniti all’Ucraina da GB

0
missile Storm Shadow - Wikipedia common

Secondo un report della CNN, confermato dalla BBC  e dall’agenzia di stampa Reuters, il Regno Unito ha già fornito all’Ucraina una scorta di missili da crociera Storm Shadow. Un alto funzionario militare degli Stati Uniti ha descritto la spedizione come un “vero punto di svolta” per la portata degli armamenti.

Precedentemente, il Washington Post aveva riferito che la consegna era imminente. Lo Storm Shadow è il missile NATO più potente mai consegnato a Kiev fino ad oggi, e ha una gittata ben oltre i 75 km dei razzi HIMARS che sono stati consegnati a migliaia nell’ultimo anno. Il missile da crociera da 2,5 milioni di dollari l’uno pesa 1,3 tonnellate, ha una lunghezza di 5,1 metri, un diametro di circa 0,4 metri e una testata in tandem da 450 kg, abbastanza per distruggere fortificazioni pesanti o livellare condomini, impianti industriali, nodi ferroviari o colonne di veicoli e truppe.  L’arma rappresenta sicuramente un’aggiunta significativa alla forza di difesa dell’Ucraina e potrà raggiungere le città ed installazioni in territorio russo.

Reuters riporta che il ministro della Difesa britannico Ben Wallace ha detto al parlamento che la Russia ha provocato questa decisione della Gran Bretagna per “… il deliberato attacco ai civili” mentre in realtà il numero di civili deceduti a causa dell’invasione russa è di molto inferiore ad analoghi attacchi realizzati da parte dell’occidente in alcuni paesi come l’Iraq e la Libia. Per quanto tragico, il numero dei civili deceduti in Ucraina a causa degli attacchi russi, sono in numero molto ridotto rispetto alle vittime militari.

Inoltre, è da considerare che anche prima del conflitto migliaia di civili sono stati deliberatamente uccisi dalle forze ucraine nella regione del Donbass e, anche attualmente, l’esercito ucraino effettua attacchi a quartieri residenziali di Donetsk ed altre città indipendentiste (ad esempio sono stati colpiti mercati, ospedali, sistema idrico e sono state disseminate a più riprese nella città mine antiuomo) .

Pertanto, al di là del fumo propagandistico, non esiste la base fattuale della citata giustificazione presentata dal ministro della Difesa britannico. Armi più potenti non faranno che esacerbare la guerra ed allontanare i negoziati di pace, unica soluzione ragionevole ad un conflitto che si basa su una serie di decisioni illogiche accumulatesi nel tempo.
Per stessa ammissione dei diretti interessati, una pervicace volontà ha usato gli accordi di Minsk non per realizzare una soluzione ponderata ed equa della disputa, ma bensì – come confermato dalla cancelliera Merkel e dal presidente Hollande in altrettanti occasioni – per prendere tempo per il riarmo dell’esercito ucraino ed iniziare una provocazione per modellare gli eventi al fine di portare ad una totale frattura tra Europa e Russia e far precipitare i popoli nel disastro attuale.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version