Militanti dell’ISIS sarebbero stati trasferiti dalla Siria in Ucraina per combattere la Russia

L‘Institute for the Study of War, un think tank con sede negli Stati Uniti che fornisce ricerche e analisi su questioni di difesa e affari esteri riferisce che i servizi di intelligence russi hanno denunciato il trasferimento di terroristi dell’ISIS da parte degli USA in Ucraina per combattere le forze russe:

ISWNews Analysis Group: il Foreign Intelligence Service russo ha rivendicato il trasferimento di militanti stranieri in Ucraina da parte degli Stati Uniti e della NATO. Il Foreign Intelligence Service russo ha confermato in una dichiarazione che la base di Al-Tanf nella Siria orientale è usato un campo di addestramento per i terroristi legati all’ISIS e per il loro trasferimento in Ucraina per combattere la Russia.

Il servizio di intelligence estero russo ha riferito in una dichiarazione: “Gli Stati Uniti hanno trasferito dozzine di terroristi russi, ceceni e altri terroristi dell’ISIL nella base Al-Tanf controllata dagli Stati Uniti e dai britannici nella Siria orientale entro la fine del 2021. Quindi, sono stati inviati in le regioni orientali dell’Ucraina, compresa la regione del Donbas, dopo aver seguito un addestramento speciale in materia di sabotaggio e atti terroristici.

La CIA e il Comando per le operazioni speciali degli Stati Uniti stanno costruendo nuove unità ISIS nell’Asia occidentale e in Africa. Stanno trasferendo queste armi in Ucraina attraverso la Polonia in collaborazione con le agenzie di intelligence della NATO”.

Il presunto trasferimento di truppe straniere dalla Siria all’Ucraina arriva quando il presidente ucraino  Zelenskyy ha recentemente confermato che 16.000 mercenari stranieri arriveranno in Ucraina. In precedenza aveva ordinato il rilascio di prigionieri con background militare che intendevano arruolarsi nell’esercito ucraino il 28 febbraio.

Inoltre, i funzionari della Repubblica di Donetsk hanno anche rilasciato immagini e documenti in cui si affermava la presenza di consiglieri turchi a sostegno delle unità di droni dell’esercito ucraino. Queste azioni mostrano la debolezza della manodopera dell’esercito ucraino nelle battaglie contro l’esercito russo. Il trasferimento di terroristi e teppisti sui campi di battaglia crea anche più caos e porterà al prolungamento della guerra in Ucraina.

(ISW News)

La stessa fonte rivela che sono già in Ucraina migliaia di ‘volontari stranieri’ e che prioritariamente sono utilizzati per l’uso delle armi tecnologicamente più avanzate, come i sistemi anticarro Javelin.

VPNews

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.