Home Attualità SIRIA – La Cina condanna l’attacco all’aeroporto di Aleppo e chiede la...

SIRIA – La Cina condanna l’attacco all’aeroporto di Aleppo e chiede la rimozione delle sanzioni

0
bombardamento israeliano sull'aeroporto di Aleppo

La Cina ha nuovamente invitato i paesi occidentali, guidati dagli Stati Uniti, a revocare incondizionatamente le dure sanzioni imposte alla Siria.

Il vice rappresentante cinese alle Nazioni Unite Geng Shuang ha dichiarato a margine della riunione del Consiglio di sicurezza sulla Siria: “Tutte le sanzioni unilaterali illegali contro la Siria devono essere immediatamente e incondizionatamente revocate in modo che questa tragedia umana non diventi più grave“, ha riferito l’agenzia di stampa Tasnim.

Geng Shuang ha aggiunto: “La sospensione temporanea di alcune di queste sanzioni non compenserà i danni a lungo termine che hanno causato”.

Il diplomatico cinese, esprimendo la sua preoccupazione per la recente aggressione del regime sionista contro l’aeroporto internazionale di Aleppo, in Siria, ha sottolineato la necessità di prevenirne il ripetersi e di rispettare la sovranità e l’integrità territoriale della Siria, e ha affermato che tale aggressione è avvenuta quando questo aeroporto è stato un importante oggetto civile ed è considerato l’asse principale per il trasferimento degli aiuti umanitari.

Geng Shuang ha nuovamente invitato le forze di occupazione straniere, in particolare quelle americane, a fermare immediatamente la presenza militare illegale in Siria e il saccheggio delle sue risorse naturali.

Il vice rappresentante della Cina alle Nazioni Unite ha anche chiesto sostegno nella lotta al terrorismo in Siria e ha affermato che qualsiasi tentativo di abuso e sfruttamento dei terroristi si sarebbe ritorto contro.

Shuang ha anche sottolineato la necessità di una rapida ripresa delle riunioni del Comitato di revisione della costituzione siriana e ha espresso il sostegno del suo paese a tale questione, nonché agli sviluppi politici e al riavvicinamento tra i paesi della regione e la Siria. (Parstoday)

***

Bombardamento israeliano contro l’aeroporto di Aleppo

Nella notte del 22 marzo, l’aviazione israeliana ha lanciato 4 missili contro obiettivi presso l’aeroporto internazionale siriano di Aleppo “An-Nairab”.
Secondo i media siriani, i lavori dell’aeroporto internazionale sono stati nuovamente sospesi.
Circa due settimane fa, l’aviazione israeliana ha lanciato un altro attacco missilistico contro l’aeroporto internazionale di Aleppo dal Mar Mediterraneo. Anche in quel caso l’attività dell’aeroporto ha subito una sospensione per diversi giorni a causa di danni alla pista e al radar.

La Siria ha affermato che Israele aveva paralizzato uno dei canali per ricevere aiuti con un attacco ad Aleppo

Il ministero degli Esteri siriano ha sottolineato come il doppio attacco aereo israeliano all’aeroporto internazionale di Aleppo ha paralizzato uno dei principali canali di aiuti umanitari per i siriani colpiti dal terremoto. Lo afferma un comunicato del ministero degli Esteri siriano, il cui testo è stato pubblicato martedì dall’agenzia SANA.
“Questo attacco è un doppio reato, in quanto prende di mira, da un lato un aeroporto civile e, dall’altro, uno dei principali canali per la consegna di aiuti umanitari alla Siria… “.

Il ministero degli Esteri siriano ha affermato che questa aggressione riflette ancora una volta le “peggiori forme di barbarie e disumanità” di Israele, nonché la sua pratica di “flagranti violazioni del diritto internazionale, incluso il diritto internazionale umanitario “. Inoltre, Damasco ha messo in guardia Israele sulle conseguenze di tali crimini e ha invitato la comunità internazionale a condannarli.
Il ministero dei Trasporti siriano ha precisato che dopo l’attentato è stato deciso di trasferire tutti i voli, compresi quelli che portano aiuti umanitari alla popolazione delle zone colpite daL recenti terremoto, negli aeroporti di Damasco e Latakia.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version