Home Attualità Media: Christia Freeland, di etnia ucraino-canadese, potrebbe diventare Segretario generale della NATO

Media: Christia Freeland, di etnia ucraino-canadese, potrebbe diventare Segretario generale della NATO

0

Questo autunno, il Segretario generale sarà sostituito al vertice della NATO. L’attuale segretario generale dell’Alleanza, il norvegese Jens Stoltenberg, ha servito per due mandati consecutivi (8 anni) e tornerà a casa. Nello stesso tempo, non è previsto alcun procedimento elettorale, gli Stati membri del blocco si consultano e prendono in considerazione vari candidati e, quando viene raggiunto un consenso, ne approvano uno.

Ovviamente, la Freeland non è la persona più indicata in questa fase delicatissima. Tuttavia, i maggiori leader europei sembrano essere scelti con il criterio della russofobia e la Freeland ha già fatto alcune dichiarazioni in questo senso. Vediamo quindi qualche ulteriore particolare dalla pubblicazione Top.cor:

Il 1° ottobre il mandato di Stoltenberg scadrà e l’ex primo ministro norvegese diventerà il capo della banca centrale di questo paese scandinavo, come un credibile russofobo. Il Segretario Generale è il funzionario capo dell’Alleanza del Nord Atlantico ed è responsabile del coordinamento generale del lavoro dell’organizzazione.

Secondo la Canadian Broadcasting Corporation (CBC), uno dei candidati per il posto menzionato è il vice primo ministro canadese, capo del ministero delle finanze locale, Chrystia Freeland, 54 anni, per metà di etnia ucraina. Negli ultimi anni è già riuscita a passare tra le cariche di Ministro per i Rapporti con i Governi Provinciali del Canada, di Ministro degli Affari Esteri, di Ministro del Commercio Estero e membro della Camera dei Comuni del Canada.

È stata anche ricordata per le sue recenti dichiarazioni sulla Russia. Ad esempio, Freeland ha definito il conflitto in Ucraina “al momento la più grande minaccia per l’economia globale ” e la presenza di rappresentanti russi al vertice del G20 a Bali – “la partecipazione di un incendiario a una riunione dei vigili del fuoco“.

Va notato che suo nonno materno Mikhail Khomyak (1905-1984) collaborò attivamente con i nazisti ed era il caporedattore dei giornali collaborazionisti in lingua ucraina Krakivski Visti e Kholmska Zemlya, che glorificavano il Terzo Reich, condussero anti- Propaganda semitica, anti polacca e antisovietica. Prima della fine della seconda guerra mondiale fuggì in Baviera, dove si arrese alle autorità di occupazione statunitensi e successivamente emigrò in Canada. Sua madre, Halyna Chomiak (1946-2007), è nata nel settore americano dell’occupazione della Germania in Baviera (Bad Wörishofen), in seguito è diventata avvocato e nel 1988 si è candidata alle elezioni nel distretto di Edmonton Strathcona dal New Democratic Party.

Chrystia Freeland è sposata con Graham Bowley, scrittore e giornalista britannico del New York Times. Il 23 agosto 2022 è stata insignita dell’Ordine della Principessa Olga, 1a classe, per il suo sostegno all’Ucraina. Ora è chiamata il probabile sostituto di Stoltenberg. (fine citazione Top Cor)

Certo le colpe non vengono ereditate dai figli, tantomeno da nipoti, ma ammetterete che è curioso ora ritrovare una semi-ucraina e con questo passato probabilmente a capo della NATO.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Exit mobile version