Situazione in Siria – 25/12/2019

Revisione della mappa delle ostilità, relazione operativa sulla Siria Siria 25/12/2019
corrispondente di Anna News  in Siria Oleg Soloviev, 25 dicembre 2019

La situazione operativa in Siria è instabile. Nella parte occidentale di Aleppo, i militanti continuano a provocare. A Latakia, i jihadisti hanno respinto l’offensiva dell’esercito siriano. 
A Idlib, le forze armate della SAR hanno occupato la città di Jardanaz e gli insediamenti circostanti. Attualmente, i ribelli hanno lanciato un contrattacco.  Non ci sono informazioni affidabili da questo settore del fronte. A Raqqa, in un territorio controllato dalle forze filo-turche, è stato nuovamente commesso un attacco terroristico. A Deir ez-Zor, aerei sconosciuti hanno attaccato le posizioni delle forze filo-iraniane. 

Provincia di Aleppo: le provocazioni occidentali di Aleppo non si fermano nella parte occidentale di Aleppo. I militanti fanno sortite e sparano sulle posizioni  dell’esercito siriano da lanciagranate e cecchini.

Provincia di Latakia:
ieri mattina l’esercito arabo siriano ha lanciato una nuova offensiva nel nord-est di Latakia. Le unità della 4a divisione corazzata ha iniziato un massiccio attacco missilistico e di artiglieria, quindi è avanzata la fanteria .

Tuttavia, le forze di sicurezza non sono riuscite a raggiungere il successo. I militanti di Hayyat Tahrir al-Sham e il Partito islamico del Turkestan hanno respinto l’assalto al Monte Zuvaykat.

Ieri mattina, l’esercito arabo siriano ha continuato l’offensiva. Con il supporto delle forze aerospaziali russe, le  forze speciali Tigri hanno catturato l’insediamento Al Bursa. I militanti non sono riusciti ad avanzare ulteriormente. I jihadisti hanno eliminato la SAR dal n.p. Al-Gadfa, che si trova a nord di Jardanaz.

Durante l’offensiva, le truppe governative hanno liberato il villaggio di Sakea. Di conseguenza, il posto di osservazione turco nel villaggio di As-Sarman era completamente circondato.

Ieri sera, i jihadisti hanno lanciato un contrattacco per riconquistare la città di Jardjanaz. I militanti del gruppo terroristico “Hayyat Tahrir al-Sham”, avanzando dal villaggio Al-Gadfah, hanno attaccato la posizione dell’esercito siriano. I ribelli hanno usato un kamikaze che guidava un’auto minata .

A seguito dell’esplosione del veicolo kamikaze, diverse unità di veicoli corazzati siriani sono state danneggiate. Inoltre, i jihadisti hanno catturatoun carro armato

Provincia di Rakka: gli attacchi terroristici non si fermano nel nord di Raqqa nella zona occupata dalle forze turche. Un’autobomba è esplosa ieri nella città di Saluk, uccidendo cinque persone e ferendo più di 20 persone.

Provincia di Deir ez-Zor: ieri sera, aerei sconosciuti hanno lanciato 3 attacchi aerei alla periferia di Al-Mayadin, nel sud di Deir ez-Zor. Lo scopo dell’attacco aereo era la posizione delle formazioni filo-iraniane. È stato riferito che a seguito del raid è stato ucciso uno dei comandanti della brigata “Fatimiun”.