USA: protesta al JFK dopo il fermo dei rifugiati

Firmato il decreto, l’applicazione è immediata e la protesta altrettanto: la decisione di vietare per almeno tre mesi l’ingresso negli Stati Uniti di cittadini iracheni, iraniani, somali, yemeniti, sudanesi, siriani e libici ha portato al fermo immediato di almeno una dozzina di persone che sbarcavano dal loro aereo.
All’aeroporto JFK di New York è scattata la protesta, all’esterno del terminal 4, al grido di “no ban, no wall”, cioè un “no” ai bandi e ai muri.

Due iracheni, che erano già in v…
ALTRE INFORMAZIONI: http://it.euronews.com/2017/01/28/usa-protesta-al-jfk-dopo-il-fermo-dei-rifugiati

euronews: il canale di informazione più seguito in Europa.
Abbonati ! http://www.youtube.com/subscription_center?add_user=euronewsit

euronews è disponibile in 13 lingue: https://www.youtube.com/user/euronewsnetwork/channels

In italiano:
Sito web: http://it.euronews.com/
Facebook: https://www.facebook.com/euronews
Twitter: http://twitter.com/euronewsit

Related Videos

SIRIA: Sitrep con Stefano Orsi Nr.017

Anche ieri sera abbiamo contattato Stefano per aggiornarci sulla situazione in Siria e sulle ultime novità. Argomenti del giorno: Sitrep Siria, fronti di Idlib, Kanasser, Golan. Parleremo brevemente dei curdi e dell'ISIS. Esaminiamo le ultime dichiarazioni del presidente francese Macron…

Ricostruiamo l’asilo di Aleppo

La guerra in Siria si è portata via tutto. Anche l'innocenza. Questo Natale Gli Occhi della Guerra e Aiuto alla Chiesa che Soffre sono al fianco dei Cristiani perseguitati in Siria, per restituire ai piccoli di Aleppo l'infanzia e l'istruzione…

Una goccia di latte per Aleppo

I vostri figli bevono il latte al mattino? I bambini di Aleppo, sopravvisuti a una terribile guerra, non possono farlo. Questo Natale Gli Occhi della Guerra e Aiuto alla Chiesa che Soffre sono al fianco dei Cristiani perseguitati in Siria,…

JOIN THE DISCUSSION