Variante delta…

Ancora una volta, la campagna della paura viene lanciata, a tutta velocità. 

È previsto un nuovo confinamento globale per combattere la variante “pericolosa” del Covid-19 denominata “Delta”?

Identificata per la prima volta l’anno scorso in India, la variante Delta di SARS-CoV-2 è stata “ritenuta il motore della seconda ondata mortale di infezioni questa estate in India”.

Secondo i cosiddetti “pareri scientifici”, si sta ora diffondendo in tutto il mondo, in circa 80 paesi.

Secondo la BBC:

“Delta plus è stata riscontrata anche in altri nove Paesi – Stati Uniti, Regno Unito, Portogallo, Svizzera, Giappone, Polonia, Nepal, Russia e Cina – rispetto al ceppo originario, altamente contagioso Delta, ormai diffuso. 80 paesi. “

Secondo la Casa Bianca:

“Ecco la situazione: la variante Delta è più contagiosa, è più mortale e si sta diffondendo rapidamente in tutto il mondo, lasciando i giovani non vaccinati più vulnerabili che mai.

La “soluzione” proposta da Joe Biden è la seguente:

Ecco la situazione: la variante Delta è più contagiosa, più letale e si sta diffondendo rapidamente in tutto il mondo, rendendo i giovani non vaccinati più vulnerabili che mai. Si prega di vaccinarsi se non l’hai già fatto. Eliminiamo questa variante prima che sia troppo tardi..  pic.twitter.com/9gBeRpvCe8

– Presidente Biden (@POTUS)  24 giugno 2021

Verso una quarta ondata?

Le autorità sanitarie del Regno Unito stanno ora segnalando nuovi casi della variante Delta B1.617. ciò aumenta il rischio di ospedalizzazione di 2,7 volte (secondo Public Health England).

Qual è la “scienza” dietro questa campagna di disinformazione.

Nel giugno 2021, Public Health England (PHE) ha pubblicato un rapporto intitolato ”  Varianti SARS-CoV-2 preoccupanti e varianti sotto inchiesta in Inghilterra, Technical Briefing 16 “, che fornisce indicazioni su come rilevare la variante Delta.

Il ‘briefing tecnico 16’ discute la diagnostica delle varianti eseguita sia dal  sequenziamento dell’intero genoma che dal test PCR di genotipizzazione, compresa la categorizzazione dei risultati delle varianti confermate e probabili  e un algoritmo decisionale basato su regole (RBDA) per identificare i profili di variante e mutazione (VAM) dai profili di mutazione del test di genotipizzazione. La genotipizzazione viene utilizzata per identificare le varianti Alpha, Beta, Delta e Gamma; gli obiettivi sono stati aggiornati a metà maggio 2021 per dare priorità all’identificazione precisa di Delta rispetto ad Alpha.

L’affermazione di cui sopra relativa  al test di genotipizzazione  PCR  non ha senso. Ciò è confermato dall’OMS  in una dichiarazione del gennaio 2021, il test PCR è totalmente invalido. Vedi anche l’ultimo briefing PHE, datato 25 giugno 2021 .

Il famoso “modello matematico” del confinamento.

Il professor  Neil Ferguson  è il fidato “consigliere” del governo di Boris Johnson. È l’architetto del  famigerato “modello matematico” dell’Imperial College che è stato utilizzato per giustificare il blocco e la chiusura dell’economia globale l’11 marzo 2020, portando disoccupazione, povertà e disperazione nel mondo.

Immagine a destra: Neil Ferguson (Fonte: Financial Times)

Generosamente finanziato dalla Bill and Melinda Gates Foundation, le sue stime e previsioni del modello informatico di marzo 2020 rasentano il ridicolo.

La distruzione economica e sociale della cosiddetta chiusura del marzo 2020 è indescrivibile : 190 Stati membri delle Nazioni Unite hanno concordato di “chiudere” le loro economie nazionali, insieme alla adozione mascherine, distanziamento sociale e deroghe ai diritti umani. L’intenzione dichiarata era quella di proteggere le persone dal V.

Il blocco dell’11 marzo 2020 come mezzo per contenere la presunta pandemia è un crimine contro l’umanità.

E ora lo stesso ‘esperto’ screditato (in consultazione con i suoi colleghi del gruppo di esperti SAGE) ha ideato un nuovo ‘modello matematico’ che viene utilizzato per giustificare il ‘  contenimento’ come parte di una quarta ondata ‘.

Secondo i media britannici:

“Il nuovo modello per  il gruppo di esperti SAGE del governo  [di cui Ferguson è membro] ha evidenziato il rischio di una ‘sostanziale terza ondata’ di infezioni e ricoveri,… ..

Una fonte di Whitehall ha affermato che è “ampiamente corretto” che  le prospettive siano ora più pessimistiche . “I casi sono ovviamente più numerosi e stanno aumentando rapidamente”, ha detto la fonte. ( Guardian )

Secondo il professor Neil Ferguson, le simulazioni del “modello” indicano “il rischio di un’impennata dei contagi e dei ricoveri”. All’inizio di giugno, Ferguson ha segnalato  ”  il rischio di una terza ondata consistente ”

“La variante Delta del coronavirus è dal 30 al 100% più trasmissibile rispetto alla variante precedentemente dominante”. (citazione dal  Guardian ).

Dove possiamo trovare i suoi dati e le sue stime?

Ciò che Ferguson non menziona è che le varianti del virus sono “meno pericolose” rispetto al virus originale.

Le autorità britanniche stanno tuttavia aumentando la possibilità di una quarta ondata di lockdown. Secondo il professor Chris Whitty, Chief Medical Officer del Regno Unito   (che è anche membro della commissione SAGE)

Il SSN deve prepararsi per un altro inverno duro, con la possibilità di un’altra ” impennata di Covid molto significativa  “,

L’avvertimento del prof Whitty è arrivato quando gli esperti hanno affermato che  il Regno Unito era al centro di una terza ondata di virus e non si poteva escludere il ritorno delle restrizioni di contenimento ( Indipendent, 17 giugno 2021 ). Si veda il verbale della commissione SAGE del 9 giugno .

SAGE si riferisce al  gruppo consultivo scientifico per le emergenze  che fornisce consulenza al governo del Regno Unito sulle politiche relative al Covid. Molti dei membri di questo prestigioso gruppo sono potenzialmente in conflitto di interessi.

Un sottogruppo di SAGE è lo  Scientific Pandemic Insights Group on Behavior (SPI-B): Covid-19 . Sono rilevanti anche il sottogruppo SPI coinvolto nella modellazione, così come  il rapporto dell’Imperial College a SAGE .

La dichiarazione del professor Whitty si basa su “un nuovo studio commissionato dal governo”. Il professor  Graham Medley , che presiede  il sottogruppo di modellazione SPI-M del gruppo SAGE del governo , ha sollevato la possibilità che “le restrizioni debbano essere reintrodotte”.

Il professor Ferguson, che fa anche parte del sottogruppo di modelli SPI-M, ha affermato che la variante Delta ha un “rischio maggiore di ricoveri”, ma ha aggiunto che non è ancora chiaro fino a che punto una terza ondata di infezioni potrebbe essere fatale. ( Indipendent )

Questi annunci sono inconsistenti. Il loro obiettivo è giustificare misure politiche drastiche (confinamento, mascherina, distanziamento sociale, chiusura dell’attività economica, interruzione dei servizi sanitari) nonché  l’accelerazione del programma di vaccinazione .

Inoltre, queste dichiarazioni dei funzionari sanitari del Regno Unito (per non parlare dei risultati dell'”esercizio di modellizzazione”) sulla presunta diffusione della “variante Delta più infettiva” vengono ora utilizzate per giustificare l’attuazione delle politiche di blocco. in un gran numero di paesi.

Lo sviluppo di misure restrittive ha avuto luogo in India, Africa subsahariana, Brasile, Malesia, tra gli altri. In Australia, grandi aree urbane come Sydney, Brisbane, Perth e Darwin sono state letteralmente chiuse.

La “falsa scienza”  della pericolosa variante Delta  è il motore di queste misure che creano inesorabilmente caos sociale e destabilizzazione delle economie nazionali.

(…)

Michel chossudovsky

Exit mobile version