SIRIA – La nuova ondata di notizie ingannevoli sui media coincide con l’offensiva militare governativa nelle campagne di Idlib e Hama contro al Qaeda

Il quinto potere dell’informazione sempre con le forze distruttive

Di seguito il risultato delle più recenti attività del gruppo debunker  ”Verify-Sy” che mostra – in occasione dell’offensiva militare in corso a nord di Hama – i falsi che vengono immessi sui social per sollecitare e corroborare le azioni diplomatiche e le pressioni occidentali già in atto, che mirano alla cessazione dell’azione antiterroristica contro quello indicato dal vice responsabile USA per il medioriente , come il più grande dominio di al Qaeda al mondo.
In queste ore come una bomba ad orologeria la propaganda occidentale rilancia le accuse dei ‘centri di detenzioni siriani’ , il che – dopo circa 500.000 mori per iniziativa degli ‘amici della Siria’ –  sa tanto di grottesco.

@vietatoparlare

Mentre i bombardamenti si intensificano nelle campagne di Idlib e Hama durante la scorsa settimana, oltre agli scontri tra le forze di Assad e le fazioni dell’opposizione, decine di notizie fuorviantisono state recentemente pubblicate sui social media. È stato suggerito che siano collegati agli eventi in corso in Hama e Idlib, mentre  in realtà molti di loro sono vecchi o irrilevanti rispetto a ciò che sta accadendo attualmente in quelle zone.

In particolare gli attivisti del gruppo Ta’akkad al-Harek hanno pubblicato un video, che è stato ricodificato di notte, e d è stato pubblicato come essere delle fazioni dell’opposizione che riprendono il controllo dei villaggi di Tal Othman e Janabra. Si è scoperto che era stato originariamente pubblicato il 3 aprile su YouTube, con il titolo “Grandi scontri ad al-Baghuz tra Stato Islamico e Forze Democratiche Siriane mentre l’ISIS  rifiuta di arrendersi.”

Il video originale è qui: http://tinyw.in/RWZf
Mentre qui è l’ esempio di post fuorviante: http://tinyw.in/nxid

Un altro video è stato diffuso, affermando che mostra un’operazione di soccorso a feriti e il recupero di corpi in un’area che è stata presumibilmente identificata come un terreno agricolo. Si afferma che le vittime sono state causate da un recente raid aereo russo. Anche in questo caso la circostanza non è veritiera, il video è stato pubblicato nel 2014; mostra il campo al-Nukair nella campagna di Idlib, pochi istanti dopo essere stato bombardato.

Il video originale: http://tinyw.in/c7IQ
Un esempio di post fuorviante: http://tinyw.in/5teQ

Un video, che mostra uomini in uniformi militari che cantano “Mohammad sarà sempre il nostro leader” e “Allah, siamo al tuo servizio”, è stato diffuso anche sui social media. Nel video si afferma che si mostra fazioni di opposizione che entrano nella città di Kafr Nbudeh. Verify-Sy ha controllato il video; si è scoperto che è stato pubblicato nel gennaio 2018, intitolato “Preparativi dell’esercito siriano libero intorno alla città curda Afrin”. Il nostro team non è stato in grado di verificare la data / posizione effettiva del video. Tuttavia, è stato pubblicato 13 mesi fa, il che rende irrilevante l’attuale situazione a Kafr Nbudeh, nella campagna di Hama.

Il video originale:  http://tinyw.in/9FCi
Un esempio di post fuorviante:  http://tinyw.in/vWM4

Il nostro team ha anche individuato un video che mostra che uomini in uniforme militare sembrano essere catturati da un gruppo armato. Alcune pagine hanno detto che mostra “I rivoluzionari catturano membri della milizia terrorista”, in riferimento alla cattura di membri delle forze di Assad da parte dei combattenti dell’opposizione. Si è scoperto che il video è stato originariamente pubblicato nel gennaio 2018, dal titolo “I primi momenti di cattura di un gruppo di milizie di Assad nella città di Khwain, campagna Idlib”, che ha coinciso con scontri in quella zona tra le forze di Assad e le fazioni di opposizione.

Il video originale:  http://tinyw.in/tQQn
Un esempio di post fuorviante:  http://tinyw.in/UeRE

Vale la pena ricordare che Verify-Sy sta facendo del suo meglio per individuare tutti i falsi rapporti dei media che si stanno diffondendo dall’inizio dell’escalation militare nelle campagne di Idlib e Hama. Cari amici follower, siete invitati a unirvi ai nostri sforzi nel filtrare le informazioni fuorvianti nel nostro gruppo Ta’akkad al-Harek (Verificare rapidamente).

Pubblicità