Un pittore e una fotografa per le suore di Valserena

Medici di professione, artisti per passione ma soprattutto grati a Dio per gli incontri e per gli amici che ha messo loro sulla strada della vita. Pier Luca Bencini e Michela Galimberti, marito e moglie, hanno accettato di esporre le loro opere nei sotterranei della Basilica di San Lorenzo, a Firenze, e di devolvere il ricavato alla Fondazione Monasteri, il cui scopo è aiutare le suore di Valserena – il monastero trappista che sorge vicino a Cecina – a consolidare la loro presenza già avviata in Angola e in Siria e a ripopolare il piccolo monastero di Susinana, presso Palazzuolo sul Senio. Per il pittore Bencini, che vive e opera con la moglie a Milano, la mostra dal titolo «La terra del desiderio» è stata anche l’occasione per un «ritorno a casa», in quanto fiorentino di nascita, mentre per Michela Galimberti ha rappresentato la prima occasione di esporre in pubblico le proprie foto, superando la propria riservatezza. Ce ne parlano entrambi in questa intervista.
«La terra del desiderio» chiude i battenti sabato 21 maggio ma per chi volesse conoscere sia l’esperienza artistica dei due che l’opera di Valserena e della Fondazione Monasteri è possibile far riferimento ai contatti nei siti www.plbenciniartista.com e www.valserena.it