Un ex ufficiale della CIA suggerisce un attacco informatico all’aereo ucraino precipitato in Iran

Un ex ufficiale della CIA suggerisce che il transponder sull’aereo ucraino sia stato violato dagli Stati Uniti provocando l’attacco della difesa aerea iraniana.

Philip Giraldi, ex specialista in antiterrorismo e ufficiale dell’intelligence militare della CIA, scrisse un articolo sull‘American Herald Tribune in cui ipotizzava che gli Stati Uniti avessero lanciato diversi attacchi informatici, uno contro Il sistema di difesa antimissile dell’Iran, e un altro sul transponder dell’aereo ucraino abbattuto in Iran l’8 gennaio.

Giraldi spiega che l’operatore missilistico iraniano ha subito estreme “interferenze” e che il transponder sul volo 752 di Ukrainian Airlines è stato spento diversi minuti prima del lancio dei due missili Tor di fabbricazione russa.
“L’arresto del transponder, che avrebbe automaticamente segnalato all’operatore e all’elettronica del Tor che l’aereo era civile, al contrario indicava automaticamente che era ostile. L’operatore, essendo stato particolarmente informato della possibilità dell’arrivo di missili da crociera americani, ha quindi sparato “.

Giraldi afferma che il sistema missilistico Tor iraniano sarà stato probabilmente violato o “hackerato” e, contemporaneamente, il transponder sul volo 752 è stato messo fuori servizio “per creare un presunto incidente aereo al governo iraniano “.

“Secondo quanto riferito, il Pentagono ha sviluppato tecniche per ingannare i radar nemici con obiettivi falsi e mobili”, ha detto.

Philip Giraldi, ex specialista in antiterrorismo e ufficiale dell’intelligence militare della CIA

“La stessa tecnologia può, naturalmente, essere utilizzata per modificare o persino mascherare il transponder di un aereo di linea civile in modo da inviare informazioni false su identità e posizione. Gli Stati Uniti hanno le capacità di guerra informatica necessarie per rimescolare e alterare i segnali del transponder degli aerei di linea e delle difese aeree iraniane. Israele probabilmente ha le stesse capacità “, ha detto Giraldi.
L’Iran ha dichiarato la scorsa settimana che il “sabotaggio nemico” non può essere escluso dalla distruzione dell’aereo.

Il generale di brigata iraniano Ali Abdollahi ha suggerito che i sistemi di difesa, antimissili statunitensi, sono stati violati per fingere che il volo 752 fosse un missile in arrivo.
Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha anche accusato gli Stati Uniti di essere responsabili dell’incidente aereo, affermando che: “La radice di tutto il dolore risale all’America … questa non può essere una ragione per noi a non esaminare tutte le cause. ”

Il parlamento iraniano ha anche dichiarato che “siamo in un forte confronto con i criminali americani e non permettiamo che un errore … apra la strada a un cattivo sfruttamento di questo dramma da parte dei nemici”.
Giraldi conclude affermando che la guerra elettronica condotta dagli Stati Uniti per abbattere un aereo civile e metterlo sul conto dell’Iran “suggerisce un evento premeditato e attentamente pianificato” per creare una falsa bandiera per la prossima guerra mondiale.

Fonti: Zero Hedge + Nouvelordremondial.cc
Entrambi le fonti sono state  censurate da Facebook.