Ucraina – Zelensky ordina ai servizi segreti “azioni offensive” contro la Russia

zelensky

zelensky

Zelensky ha ordinato ai servizi segreti ucraini di effettuare azioni offensive e “non convenzionali” contro la Federazione Russa.

Questo in base alla casistica può vuol dire di tutto, inclusi sabotaggi, etc, come fatto più volte in Crimea. Ovviamente, in corrispondenza di una grave crisi che assume sempre più un contorno globale, questo è veramente inconsueto, specialmente se le sue parole sono pubblicate in maniera aperta sul sito ufficiale del Presidente.

Messaggio ufficiale sul sito web del Presidente dell’Ucraina:

L’intelligence ucraina ha sempre svolto un ruolo importante nel contrastare le minacce esterne. È giunto il momento non solo di scoraggiare efficacemente, ma anche di lanciare azioni offensive nel difendere gli interessi nazionali dell’Ucraina. Lo ha affermato il presidente Volodymyr Zelenskyy durante un incontro con i funzionari dell’SVR (servizi segreti ucraini) in occasione della Giornata dell’intelligence straniera dell’Ucraina.

“Oggi il nostro Stato si trova ad affrontare minacce estremamente pericolose, in particolare minacce alla sovranità, all’integrità territoriale e all’unità. In questo periodo decisivo, un’efficace intelligence gioca un ruolo estremamente importante”, ha affermato il Capo dello Stato.

Volodymyr Zelensky ha sottolineato che le informazioni sui piani e le azioni del nemico in tutte le aree sono una garanzia affidabile per prendere decisioni tempestive e corrette in situazioni difficili.

Il presidente ha preso atto del ruolo dell’SVR nella preparazione dei materiali sugli aspetti chiave della sicurezza, accompagnato da negoziati nel formato Normandia, del gruppo di contatto trilaterale, delle questioni relative al gas, del Nord Stream 2 e della garanzia del sostegno consolidato all’Ucraina da parte della comunità internazionale.

“Abbiamo imparato come scoraggiare e contrastare efficacemente le aggressioni esterne. Sono sicuro che è giunto il momento di passare ad azioni offensive in difesa dei nostri interessi nazionali. Avete l’esperienza e la capacità di implementare una tale strategia. L’intelligence, la capacità di generare soluzioni non convenzionali a problemi acuti, il coraggio e la dedizione di ogni ufficiale dell’intelligence dovrebbero continuare a essere strumenti efficaci per lavorare a beneficio del nostro Stato”, è convinto il Presidente.

Il capo dello Stato ha sottolineato l’importanza di ottenere informazioni veritiere in modo che nessuno le manipoli e che nessuno utilizzi l’Ucraina nel proprio interesse.

“I nostri cittadini sono uniti nel fatto che inostri territori vadano restituiti e augurano la pace al nostro stato indipendente. Pertanto, molto dipende da dai servizi segreti: dalla veridicità delle informazioni alla loro tempestività”, ha detto Volodymyr Zelensky.

Il capo del servizio di intelligence estero dell’Ucraina Oleksandr Litvinenko ha ringraziato il presidente per la sua attenzione al servizio di intelligence estero e al suo sostegno. Ha assicurato che gli ufficiali dell’intelligence avrebbero continuato a fare tutto il possibile per fornire ai vertici del paese informazioni operative e di alta qualità.

Il Presidente ha espresso rispetto a tutto il personale del Servizio di intelligence ucraino per la professionalità e il patriottismo e ha augurato pace, armonia, buona salute, forza e nuovi traguardi a ciascun dipendente e alle loro famiglie.

Per il loro fedele servizio e professionalità, Volodymyr Zelensky ha consegnato agli agenti alti premi statali e certificati.

fonte: sito della presidenza ucraina

Exit mobile version