Ucraina Breaking News – 20 giugno 2022

00:44. In Ucraina è morto il comandante del battaglione delle forze armate ucraine “Carpathian Sich” Oleg Kutsin, ha affermato il sindaco di Ivano-Frankivsk Ruslan Martsinkiv. Kutsin era anche membro del consiglio politico del partito Svoboda e dirigeva l’organizzazione del partito della Transcarpazia. “Carpathian Sich” è stata creata sotto forma di organizzazione di difesa popolare nel 2014. Il canale televisivo Pryamiy rileva che i suoi combattenti hanno partecipato, tra le altre cose, a battaglie vicino all’aeroporto di Donetsk. 19 maggio 2022 “Carpathian Sich” è entrato a far parte delle forze armate ucraine come 49 ° battaglione di fanteria separato delle forze di terra.

03:27. Il ministro degli Esteri ucraino Dmitry Kuleba ha affermato che anche se la fornitura di armi occidentali a Kiev si interrompesse, il suo paese continuerà a opporsi alla Russia e “combatterà con le pale”. Ha sottolineato che nessuno in Occidente dovrebbe credere che senza forniture di armi, l’Ucraina sarebbe più disposta a fare concessioni.

05:08. L’Australia ha consegnato quattro veicoli corazzati per il trasporto di personale M113AS4 alle forze armate ucraine, ha affermato il ministro della Difesa Richard Marles. Questi veicoli sono i primi dei 14 promessi dall’Australia. Il pacchetto totale di aiuti militari del governo australiano supera i 285 milioni di dollari australiani (198 milioni di dollari).

06:22. L’Ucraina riceverà lo status di candidato per l’Unione europea, i preparativi stanno procedendo bene, ha affermato il capo della Commissione europea (CE) Ursula von der Leyen al canale televisivo ARD. Ha sottolineato che una tale decisione del Consiglio europeo sarebbe “storica” ​​e ha aggiunto di essere sicura della sua adozione.

07:23. L’ex tenente colonnello del servizio di sicurezza dell’Ucraina Vasily Prozorov ha filmato per RIA Novosti un “tour video” dell’aeroporto di Mariupol, inclusa la prigione in cui erano detenuti i sostenitori della Repubblica popolare di Donetsk.

07:34. Dal 1° luglio, la Bulgaria sarà in grado di ricevere completamente il gas dell’Azerbaigian, dopo il completamento del pompaggio del gas di prova da parte dell’interconnettore Grecia-Bulgaria (IGB) a giugno. Lo ha annunciato l’Ambasciatore dell’Azerbaigian a Sofia Hussein Huseynov sui social network.

07:55. L’altro giorno  l’esercito ucraino ha sparato due volte sul territorio della Repubblica popolare di Luhansk. Lo ha riferito l’ufficio di rappresentanza della LPR presso il Centro congiunto per il controllo e il coordinamento del regime di cessate il fuoco. Stakhanov e Good sono stati colpiti utilizzando il sistema missilistico tattico Tochka-U e i sistemi di missili a lancio multiplo BM-27 Uragan.

08:13. Il presidente russo Vladimir Putin “era aggressivo nel 2006”. Lo ha affermato in un’intervista al Daily Telegraph dall’ex primo ministro britannico Gordon Brown. “Posso dirti che allora era aggressivo e mi ha minacciato“, ha detto Brown.

08:26. Da oggi in Lituania inizia ad operare una hotline per aiutare i migranti ucraini. Puoi chiamare il numero verde tutto il giorno. Gli operatori forniranno consulenza ai rifugiati in lingua ucraina, inglese e russa su questioni di protezione sociale, assistenza sanitaria, centri di registrazione, rientro a casa.

08:44. Questa mattina le truppe ucraine hanno bombardato Gorlovka nella Repubblica popolare di Donetsk, sparando contro cinque proietti da 60 mm. Anche il distretto di Kiev di Donetsk è stato colpito da cinque proiettili del calibro di 155 mm usati dalla NATO. Lo riferisce l’ufficio di rappresentanza del DPR presso il Centro congiunto di controllo e coordinamento del regime di cessate il fuoco.

09:03. Un civile è stato ucciso e due sono rimasti feriti la notte prima a seguito del bombardamento di Makiivka con il BM-27 Uragan MLRS, ha affermato l’ufficio di rappresentanza del DPR presso il Centro congiunto per il controllo e il coordinamento del cessate il fuoco.

09:24. La riduzione del trasporto di petrolio kazako attraverso il terminal del porto di Novorossijsk non è in alcun modo collegata al “rifiuto” del presidente del Kazakistan, Kassym-Jomart Tokayev, di riconoscere le Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk. Secondo il ministro dell’Energia del paese Bolat Akchulakov, sono in corso i lavori pianificati per pulire il fondo. Allo stesso tempo, ha osservato, non ci sarà alcuna diminuzione della produzione di petrolio in Kazakistan.

09:34. Il villaggio di Toshkovka, situato a sud di Severodonetsk nella Repubblica popolare di Luhansk, è stato conquistato dalle forze russe. E’ stato riferito dalla TASS dall’assistente del capo della LPR Vitaly Kiselev. Ha anche detto che oggi è stata completata la pulizia del villaggio di Metelkino.

09:49. Le autorità di Donetsk hanno annunciato che, a causa dei bombardamenti nella regione di Kiev, i trasporti pubblici sono stati temporaneamente sospesi. Lo ha annunciato il sindaco della capitale della Repubblica popolare di Donetsk, Alexei Kulemzin. Vengono specificate le informazioni sulle distruzioni e sulle vittime.

09:59. Il conflitto ucraino-russo e le sue conseguenze geopolitiche saranno discussi nella riunione odierna del Consiglio Affari esteri dell’UE a Lussemburgo. I ministri valuteranno forme di assistenza all’Ucraina, compresa la fornitura di armi, secondo un comunicato stampa del Consiglio Ue.

10:14. L’alto rappresentante dell’UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza Josep Borrell ha evitato di rispondere alla domanda se Moldova e Ucraina sarebbero in grado di avviare i colloqui di adesione prima della fine del 2023. “Non so che. Tutti vogliono sempre essere informati sugli eventi futuri”, ha detto all’arrivo a una riunione dei ministri degli esteri dell’UE a Lussemburgo.

10:25. L’Unione Europea deve correggere la situazione con il blocco di Kaliningrad, altrimenti la Russia avrà mano libera per risolvere la questione del transito con ogni mezzo. Lo ha affermato il capo della commissione del Consiglio della Federazione per la protezione della sovranità Andrey Klimov.

10:54. I ministri degli Esteri dell’Ue all’inizio della riunione a Lussemburgo dovrebbero discutere il settimo pacchetto di sanzioni contro la Russia, comprese ulteriori misure energetiche. Lo ha affermato il ministero degli Esteri estone.

11:08. Il divieto di transito delle merci nella regione di Kaliningrad è stato introdotto dopo consultazioni con la Commissione europea e sotto la sua guida, ha affermato il ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis.

11:24. Le forze armate russe hanno lanciato un attacco missilistico Onyx sull’aeroporto di Artsyz nella regione di Odessa. Di conseguenza, la stazione di controllo dei veicoli aerei senza pilota di Bayraktar e due UAV è stata distrutta. Lo ha riferito il ministero della Difesa russo.

11:36. Il Consiglio dell’UE ha prorogato per un anno, fino al 23 giugno 2023, le sanzioni contro Crimea e Sebastopoli.

11:47. I sistemi di difesa aerea russi hanno abbattuto un aereo MiG-29 ucraino nella regione di Dnepropetrovsk, ha affermato il ministero della Difesa russo in un briefing. Inoltre, l’aviazione russa ha distrutto il localizzatore di illuminazione e sorveglianza del sistema di difesa aerea ucraino S-300 e l’installazione Buk-M1. Nella direzione di Donetsk, 11 plotoni di lanciarazzi multipli Grad sono stati colpiti in un giorno. Dall’inizio dell’operazione militare speciale in Ucraina, le forze armate russe hanno distrutto 208 aerei, 1.260 veicoli aerei senza pilota, 3.696 veicoli corazzati delle forze armate ucraine e 576 lanciarazzi multipli.

12:06. L’Ucraina offre un accordo quadro sulle garanzie di sicurezza dello Stato e accordi bilaterali con ciascun paese garante. Lo ha affermato il capo dell’Ufficio del Presidente dell’Ucraina Andriy Yermak. “Diversi stati hanno procedure e caratteristiche interne differenti. Pertanto, può essere un ampio accordo quadro sulle garanzie di sicurezza, che conterrà principi, parametri e strumenti generali. Deve essere firmato da tutti o dalla maggior parte degli stati garanti”, ha affermato in un’intervista ai media locali.

12:28. I paesi della NATO devono essere pronti a usare armi nucleari in caso di emergenza, ha affermato in un’intervista alla rivista tedesca Bild il generale Ingo Gerharz, comandante in capo dell’aviazione tedesca. “Per un deterrente credibile, abbiamo bisogno sia dei mezzi che della volontà politica per attuare un deterrente nucleare, se necessario”, ha sottolineato.

12:35. Non è stata presa in considerazione l’opzione di coinvolgere le forze della CSTO in un’operazione speciale in Ucraina. Lo ha annunciato l’addetto stampa del presidente della Federazione Russa Dmitry Peskov.

12:51. Un tribunale ucraino ha bandito il partito della Piattaforma di opposizione per la vita, ha riferito il ministero della Giustizia ucraino. In precedenza, le autorità del Paese hanno arrestato il capo del partito, Viktor Medvedchuk.

13:08. Lunedì mattina le truppe ucraine hanno attaccato le piattaforme di perforazione di Chornomorneftegaz, ha affermato il capo della Crimea, Sergei Aksyonov. Secondo lui, il Ministero della Difesa della Federazione Russa sta conducendo un’operazione di salvataggio con la partecipazione di navi pattuglia e aviazione. C’erano 12 persone sulle piattaforme, 5 di loro sono state salvate finora, tre sono rimaste ferite. La ricerca del resto continua.

13:22. La presidenza francese del Consiglio dell’UE cercherà di garantire che gli europei siano uniti nell’invio di un segnale chiaro e positivo all’Ucraina in merito alla sua candidatura all’adesione all’UE, ha affermato il ministro degli Esteri francese Catherine Colonna. “Dal nostro punto di vista nazionale, riteniamo che l’Ucraina e la Moldova debbano ottenere immediatamente lo status di candidati. Questa è la posizione della Francia. Questa è la posizione che il presidente della Repubblica, Emmanuel Macron, ha espresso qualche giorno fa quando si trovava a Kiev”, ha detto il ministro francese lunedì prima della riunione del Consiglio Affari esteri dell’Ue a Lussemburgo.

13:39. Se nel prossimo futuro il transito delle merci tra la regione di Kaliningrad e il resto del territorio della Federazione Russa attraverso la Lituania non verrà ripristinato completamente, la Russia si riserva il diritto di intraprendere azioni per proteggere i propri interessi nazionali, ha affermato il ministero degli Esteri russo. Inoltre, l’incaricata d’affari lituana Virginia Umbrasiene è stata convocata al ministero degli Esteri russo.

13:56. La Verkhovna Rada ha sostenuto la ratifica della Convenzione di Istanbul. Lo ha annunciato il deputato popolare del partito “Voice” Yaroslav Zheleznyak. “A favore” hanno votato 259 persone, contrarie – 8. La Convenzione di Istanbul è un accordo internazionale del Consiglio d’Europa. È firmato da 45 paesi e dall’Unione Europea. E a proposito, l’Ucraina vi ha aderito nel 2011, ma la convenzione non è stata ancora ratificata dalla Rada. Un tentativo compiuto nel 2016 fallito a causa dei concetti di “genere” e “orientamento sessuale” prescritti nel documento, che lo Stato si impegna a tutelare. Questo è visto da molti come una preparazione per il riconoscimento del matrimonio tra persone dello stesso sesso.

14:06. Si è saputo delle condizioni dei feriti dell’impatto dell’esercito ucraino sulle piattaforme di perforazione nel Mar Nero. In totale, tre persone sono rimaste ferite dall’attacco alle strutture di Chornomorneftegaz. Secondo la senatrice russa Olga Kovitidi della Crimea, uno di loro ha una grave ferita da schegge, due hanno gravi ustioni. Il politico ha precisato che le Forze armate ucraine hanno attaccato le piattaforme sul campo, a 71 km da Odessa; i lavori sulle piattaforme sono stati interrotti – “il gas viene rilasciato per fermare l’incendio”. La TASS riferisce che i feriti, il cui numero è salito a cinque, sono già stati trasportati a terra in elicottero.

14:34. Kiev ha fornito nuovi dati sui rifugiati ucraini. Dall’inizio dell’operazione speciale della Russia, più di 5 milioni di cittadini ucraini sono partiti all’estero, ha scritto il presidente Volodymyr Zelensky sul suo canale Telegram.

14:43. Sotto attacco delle forze armate ucraine c’erano tre perforazioni “Chernomorneftegaz”, ha detto il leader della Crimea, Sergei Aksyonov. “Il colpo è stato inferto a tre torri. C’erano 109 persone su di loro, 21 persone sono già state evacuate”, ha detto. La prima delle piattaforme ha ricevuto il colpo più duro: “C’erano 12 persone lì, cinque di loro sono rimaste ferite, le altre continuano la ricerca”.

14:50. Il divieto della Lituania di trasportare merci dall’Europa su rotaia a Kaliningrad e nella regione di Kaliningrad è una situazione spiacevole ma risolvibile. Lo ha affermato il governatore della regione Anton Alikhanov. Ha sottolineato che senza il transito dalla Federazione Russa, i porti baltici non sarebbero in grado di funzionare normalmente. Allo stesso tempo, Alikhanov ha avvertito che la Russia potrebbe limitare il transito delle merci lituane in risposta alla decisione proibitiva di Vilnius.

Exit mobile version