Traffico statunitense e traffico europeo in tempo di coronavirus

Stasera sono andato su flightradar24 – sito web svedese che traccia i voli in tempo reale – per vedere il traffico aereo presente in Europa. Erano le 22.10 ore italiane (15.10 negli USA). Ho voluto allargare il campo e mi ha molto sorpreso il traffico sugli Stati Uniti: sembra che gli States non abbiano limitazioni per il coronavirus.

Se voi cliccate sull’immagine si ingrandisce ed è molto chiara l’intensità dei voli in atto negli Stati Uniti, proprio in questo momento.

Non so come leggere la sproporzione riscontrata di voli tra Europa e Stati Uniti, ma i casi sono due: la prima ipotesi è che negli States  non abbiano il lock-down così restrittivo come lo abbiamo noi in Europa tra stati (ed all’interno dei vari paesi); la seconda ipotesi è che negli USA  le merci viaggino di più per via aerea che nel vecchio continente.

Tuttavia entrambe le ipotesi da sole non si spiegano in volume così sproporzionato di voli ed è quindi probabile che le restrizioni operate in Europa siano più stringenti di quelle americane negli stati in lockdown.

Certo conterà anche l’orario, ma questo è lo screenshoot di 4 ore prima, circa le 18 ore italiane.

@vietatoparlare