Tra risa e dileggio la nave russa Orsk viene riparata in un giorno e prosegue il suo compito non facile

I dipendenti del 13 ° cantiere navale della flotta del Mar Nero hanno eseguito lavori di manutenzione sulla nave da sbarco russa BDK Orsk in un giorno. Tuttavia, il fallimento della nave non è passato inosservato.

Come forse ricorderete se leggete siti alt media, la neve russa durante una missione di rifornimento pianificata in Siria, ha avuto un guasto per cui uno dei due motori diesel si è rotto. Questo è successo quando la nave ha superato lo stretto del Bosforo e si trovava nelle acque turche. Così la nave è stata rimorchiata nelle acque della Federazione Russa.

Il 3 gennaio, osservatori turchi hanno pubblicato una foto della nave guasta:

Quindi, il 4 gennaio, l’Orsk è entrata nella baia di Sebastopoli, dove è stato riparata. Nell’officina di assemblaggio per motori turbo-diesel, gli specialisti hanno ripristinato e rimesso in efficienza il motore guasto. Il 6 gennaio, quando la riparazione è stata completata, l’Orsk lasciò la baia e partì per adempiere ai compiti assegnati.

Come si può immaginare , in clima di tensione e di forte contrapposizione – anche se la nave è stata riparata con successo -, non potevano mancare commenti da parte ucraina sul fallimento della nave. Quindi, il portale “Dialogue. UA “, ha scritto:

Le navi militari russe continuano a dimostrare al mondo “miracoli di resilienza, disponibilità di armi efficaci e motori affidabili” ma questo è vero a tal punto che una delle due più grandi navi da sbarco militari della flotta del Mar Nero, di ritorno dal servizio di combattimento in Siria, non è riuscita neanche da sola a “rientrare nel suo porto nativo” – ma doveva essere trascinata dai rimorchiatori.

Un altro portale, “Unian.net” dice:

Sulla nave degli invasori a metà strada verso la Siria, il motore si si guastò. Il motore della grande nave da sbarco (BDK) “Orsk” della flotta del Mar Nero della Crimea occupata si è spento.

Queste critiche naturalmente sono senza senso, ognuno usa ciò che ha. Per opporsi al predominio di chi non fa nessuna fatica ad opprimere ed uccide con il joystick  anche un vecchio ronzino diventa vittorioso.

La grande nave da sbarco Orsk fu varata il 30 agosto 1967. Lo spostamento di acqua della nave è di 4650 tonnellate, il pescaggio – è di 4,5 metri, 15,6 metri di larghezza – e 113,1 metri lunghezza -. La velocità è di 17 nodi. Gli armamenti di navigazione – Radar radar 1-2 × Don, Armamento radar – Transponder di identificazione Khrom-KM, Armamento radio-elettronico – Lanciarazzi Thunderstorm-1171. L’artiglieria della nave è rappresentata da 1 × 57 mm ZIF-31B, 2 × 25 mm 2M-3M (mod. IV) e armi missilistiche – 2 × A-215 Grad-M (160 NURS), 2-3 × MANPADS “Strela- 3 “.

JOIN THE DISCUSSION