The Guardian avverte del rischio imminente di un incidente tra USA Vs Russia e Cina

wikipedia.org / Staff Sgt. Aaron Allmon, US Air Force

La situazione internazionale diventa ogni giorno più tesa. Gli Stati Uniti, per distogliere l’attenzione dai problemi interni, cercano una scusa per dimostrare che esiste una imminente minaccia esterna per poter condurre subito una piccola guerra vittoriosa.

Come parte di questo concetto, il Pentagono ha conferito alle forze armate statunitensi poteri più ampi. Questi poteri consentono di attaccare aerei e le navi della Russia e della Repubblica Popolare Cinese (RPC)  anche in acque straniere e neutrali, nel caso in cui si crei un pericolo per le forze americane o si violi il diritto internazionale. Questo è quanto è stato riferito da The Guardian:

[su_quote ]“Il Pentagono ha avvertito che le forze navali statunitensi diventeranno più risolute in risposta ad atti di aggressione, espansionismo e violazioni del diritto internazionale, in particolare è stata citata Pechino, che è stata criticata per le sue ambizioni espansionistiche nel Mar Cinese Meridionale. Un nuovo importante rapporto, firmato dai capi del Corpo dei Marines, della Marina e della Guardia Costiera degli Stati Uniti, afferma che “l’ ordine internazionale basato sulle regole è di nuovo sotto attacco” e l’ambiente di sicurezza è cambiato drasticamente dal 2015. Il rapporto afferma che la Cina e la Russia sono ora “forti oppositori” degli Stati Uniti e la Cina è “la più grave minaccia strategica a lungo termine ” , – ha affermato nell’articolo «The Guardian». (https://www.theguardian.com/us-news/2020/dec/18/us-navy-to-adopt-more-assertive-posture-against-china-and-russia)[/su_quote]

Alla luce dei recenti avvenimenti, quando gli stessi aerei e le navi della Marina americana commettono continuamente azioni provocatorie,  i poteri appena concessi dal Pentagono possono portare non a un piccolo conflitto, ma a una guerra a tutti gli effetti, che, tenendo conto della potenza degli attori, potrebbe sfociare in una Terza Guerra Mondiale.

@vietatoparlare

Exit mobile version