SYRIA: Saudi admitting "Revolution" heavily armed from the Start

Pubblicità

Aprile – La BBC ha tenuto un’intervista a “Anwar Al-Eshki”, un  saudita ex-militare e ora del “Centro per gli studi strategici” in Jeddah, in Arabia Saudita. Egli ha rivela informazioni sui primi giorni della crisi siriana, e ha conferma anche i suoi legami con il leader del cosiddetto “Esercito libero siriano”. Essi sono diventati così  sicuri, di ammettere pubblicamente che la rivoluzione è stata armata sin dall’inizio.