SVEGLIATI EUROPA!

E’ ormai chiaro che l’ Europa e le sue Istituzioni sono come anestetizzate, la propria "democrazia" è fredda come la morte, non la sa’ definire, "se la dice e se la canta". le sue regole valgono solo per sè stessa e guardando gli scioperi selvaggi da "scoop" e i vari no tav – no global, Pacs, pillola del giorno dopo, e tutti gli altri accidenti non è questa una società che dà una immagine di sè molto responsabile. E’ una società anestetizzata che non guarda al di fuori del proprio cortile.  E’ una società sentimentale ma incapace di commuoversi, è una società manipolabile. E’ una società che non sà giudicare, interessata di più ai vari "ZECHILA" che non alla bellezza e all’amore.  Niente di tutto quello che è accaduto in questi giorni è servito per  addivenire ad un’analisi sensata degli eventi. Come sempre si crede che la democrazia e le leggi bastino per regolamentare una società, per generare cultura. Per generare una convivenza pacifica. Invece una convivenza pacifica avviene solo tra "soggetti", ossia tra uomini che appartengono a qualcosa che li definisce, oggi invece si appartiene al massimo a una squadra di calcio o alle varie retoriche (resistenza e altro) . Verso i mussulmani come sempre  si sono recitati i soliti " mea culpa".
Vi propongo l’articolo di A. SOCCI ,  Ricordiamo con affetto e gratitudine don Andrea Santoro, a cui era rinnovato il visto d’ingresso per anni ogni tre mesi, come fosse  un estraneo. So che don Andrea aveva molti amici anche tra i mussulmani e io so che anche tra i mussulmani c’è gente onesta, ma vorrei che  anche loro  se hanno una coscienza  gridassero non solo per le vignette che offendono il Profeta ma anche per l’uccisione di un uomo giusto. Siamo grati a quest’uomo.
Preghiamo perchè questa Europa anestetizzata torni a riscoprire le sue vive radici. Perchè la morte di un uomo non sia vana, perchè a quella morte non ne seguano altre.
Patrizio

Pubblicità

Facebook Comments