Stati Uniti – Istituite oasi marine per un totale di 4.913 miglia quadrate

La Corte di appello degli Stati Uniti sentenzia per la prima volta di salvaguardare un’oasi marina per preservare le specie in pericolo e i coralli rari al sicuro da trivellazioni petrolifere, pesca industriale e altri danni.

(da Common Dreams) I difensori degli habitat oceanici hanno festeggiato venerdì dopo che la corte federale ha confermato una sentenza della corte inferiore che difende il diritto del ramo esecutivo degli Stati Uniti di istituire e proteggere alcune aree marine come aree protette nazionali.

Citando l’autorità trovata ai sensi dell’Antiquities Act del 1906 che istituiva le riserve nazionali marine, la Corte d’Appello degli Stati Uniti nel Distretto di Columbia si è schierata contro una causa intentata da grandi interessi dell’industria della pesca che ha intentato causa contro la decisione del Presidente Barack Obama di istituire il Northeast Canyon e il Seamounts Marine National Monument, che comprende 4.913 miglia quadrate dell’Oceano Atlantico al largo della costa nord-orientale della nazione, da preservare come area protetta.

Gruppi di conservazione dell’ambiente come il Consiglio per la difesa delle risorse naturali (NRDC) e la Conservation Law Foundation (CLF) —che erano intervenuti nel caso — hanno applaudito la sentenza della corte.

“La decisione odierna è una chiara vittoria per i nostri oceani e per l’unicA riserva nazionale marina dell’Atlantico”, ha dichiarato Peter Shelley, Senior Counsel del CLF. “Questa decisione sostiene la protezione di una delle aree più fragili e scientificamente importanti del Nord Atlantico, preservandole da attività distruttive come la trivellazione petrolifera e la pesca industriale. La salvaguardia dei Northeast Canyon e del Seamounts Marine National Monument assicurano che stiamo lasciando un’eredità orgogliosa per il popolo del New England. “

(…) l’articolo è stato pubblicato su Common Dreams