SIRIA –  Terminato il ponte sul fiume Eufrate (dopo che gli USA li avevano distrutti tutti)

L’agenzia siriana SANA riferisce che il 28 ottobre il genio russo ha terminato un ponte sull’Eufrate. Precedentemente, ben 4 ponti sono stati distrutti dalle forze della coalizione anti-ISIS a guida USA mediante attacchi aerei. La distruzione dei suddetti ponti non è stata finalizzata alla lotta contro l’ISIS ma ad impedire il passaggio alle unità dell’esercito siriano sull’altra sponda dell’Eufrate ed a paralizzare l’attività economica.

La distruzione di 4 ponti sul fiume Eufrate iniziata a partire dalla fine di settembre 2016 nella località di Deir Ezzor da parte di aerei della coalizione a guida Usa, ha aggravato ulteriormente le già precarie condizioni della popolazione civile residente in zona.

Di conseguenza, la campagna orientale è stata isolata dall’agglomerato urbano. L’effetto più rilevante dei bombardamenti è stato l’aggravamento della sofferenza per la popolazione che vive nella zona a sud e nord dell’Eufrate in prossimità di Deir Ezzor. Le difficoltà, a causa della guerra e della stagnazione economica erano già enormi: ora i mercati della città sono quasi vuoti di beni, i traffici commerciali sono stati interrotti, così pure quelli delle comunicazioni.

Fino ad oggi la gente poteva oltrepassare il fiume Eufrate solo attraverso le poche barche e traghetti a disposizione ma in maniera del tutto insufficiente.

Un precedente tentativo da parte dei russi di ricongiungere le due sponde del fiume tramite un ponte del genio militare russo era stato vanificato dall’apertura delle chiuse della diga a monte che ha divelto l’opera in costruzione.

patrizio ricci @vietatoparlare

JOIN THE DISCUSSION