SIRIA – L’esercito siriano – dopo gli attacchi dei militanti – bombarda intensamente il sud di Idlib

Massiccia quantità di bombardamenti da parte dell’esercito siriano oggi contro la fomazione terroristica Tharir al Sham (HTS) e l’NLF. Nel mirino delle forze regolari , le milizie illegali nelle località di Kansafra, al Barah, Ahsem, Muzarah, al Zuqum, Qulaydim, Al ‘Ankawi, al Qahriah, Mansoura, Khirbet al Naqus, Tel Wasit, al Ziyara, Fulayfil, Sfuhn, Banin, al Fatirah, Kafr Uwayd, Deir Sunbul…

Questa mattina SAA ha anche usato UAV e Krasnopol (2K25 Krasnopol è un proiettile d’artiglieria a guida laser in calibro 152 o 155 mm, destinato a colpire mezzi corazzati, fortificazioni, batterie d’artiglieria e bersagli della difesa costiera. )

 

I bombardamenti sono stati molto più intensi del solito. Anche diversi combattenti del NFL sono stati uccisi questa mattina ad Ahsim, probabilmente da un colpo di krasnopol.

L’attacco dell’esercito siriano è avvenuto in rappresaglia dopo un attacco delle forze terroristiche

Fonti russe e siriane affermano che i militanti antigovernativi il giorno prima della reazione di SAA , usando mortai e artiglieria, avevano sparato contro posizioni delle forze governative nel sud di Idlib. I militanti hanno attaccato i territori a sud di Jizr al-Shugur, compreso l’insediamento di Khan al-Sabil e il campo profughi di Jorin.

È interessante notare che subito dopo gli attacchi, i militanti hanno dichiarato di aver “effettuato con successo un’operazione contro le forze del regime di Assad”. Naturalmente, non ci sono state segnalazioni da parte dei militanti stessi di attacchi anche contro le infrastrutture civili.

Invece, tali messaggi sono lanciati subito dopo la “risposta” (attacco di rappresaglia), che è stata effettuato da unità delle forze governative siriane (SAA), come  abbiamo sopra indicato.

Gli account dei social media dei militanti, hanno immediatamente affermato che “le truppe di Assad stanno colpendo i civili”. Gli stessi hanno affermato che a seguito di questi attacchi sarebbero stati uccisi più di 7 civili e ci sarebbero stati più di 20 feriti. In tutto le stesse fonti dicono che sarebbero stati  attaccati circa 22 villaggi.. L’attacco, secondo i militanti, è stato effettuato contro “le infrastrutture civili delle città di Al-Bara, Jabal al-Zawiya e altre”.

Secondo la fonte russa ‘Top War’ le forze antigovernative hanno omesso di dire che, proprio nell’area di Al-Bara, hanno cercato di raggruppare le loro forze per lanciare un’offensiva contro le posizioni dell’SAA nell’area di Maaret al-Nuuman. Tuttavia, le forze governative siriane hanno lanciato un contrattacco e i piani dei terroristi sono stati sventati.

Secondo la stessa fonte “nascondendosi dietro la popolazione civile, i militanti dopo un po’ hanno aperto il fuoco di artiglieria e mortaio. Nello stesso tempo, viene utilizzata la pratica degli attacchi di disinformazione per attirare l’attenzione dell’Occidente, che di recente ha in qualche modo ridotto il livello di attenzione su quanto sta accadendo nella Repubblica araba siriana”.

Gli attacchi dei militanti (quasi quotidiani) sono in aperta violazione della tregua dichiarata nella zona di de- escalation dai paesi garanti dell’accordo di Astana (Russia, Turchia, Iran).

@vietatoparlare

 


Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.