SIRIA – Le milizie di Erdogan rapiscono e saccheggiano la popolazione civile

(foto Sana: popolazione civile in fuga recuperata dall’esercito siriano governativo)

Le forze di occupazioni turche irregolari (SNA) che sono l’avanguardia dell’esercito regolare turco hanno mano libera e totale discrezionalità nei confronti della popolazione civile siriana nel nord della Siria.  Nei villaggi che riescono ad occupare stanno effettuando azioni indiscriminate, comprese distruzione di abitazioni e infrastrutture, rapimento di civili, nonché furti e trasferimento forzato della popolazione. Ma Erdogan insiste che i suoi uomini sono lì per una operazione ‘anti-terrorismo’ contro le milizie curde. Queste ultime in realtà sono tra le due sono le uniche democratiche anche se quelle turche vengono spacciate per tali sono composte da ex transfughi di varie milizie radicali islamiche.

La situazione descritta dall’agenzia siriana SANA (ENGLISH TEXT BELOW):

I giorni scorsi, i mercenari di Erdogan hanno rapito numerosi giovani del villaggio di al-Qatouf, saccheggiando le case dei cittadini a Ras al-Ayn

I terroristi che lavorano sotto il comando delle forze di occupazione turche hanno rapito un numero di giovani dai locali del villaggio di al-Qatouf e Ras al-Ayn in Hasaka Gov. , e hanno derubato le case, in un momento in cui la lotta con i terroristi è aumentata.

Il reporter di SANA in Hasaka ha dichiarato che le forze di occupazione turche e i loro mercenari delle organizzazioni terroristiche hanno continuato le loro pratiche ostili contro i civili nella campagna nord-occidentale di Hasaka mentre arrestavano alcuni giovani del villaggio di al-Qatouf nella zona di Ras al-Ayn.

I terroristi hanno anche derubato un certo numero di case di cui proprietari li hanno abbandonati a causa degli attacchi lanciati dai terroristi e delle pratiche dell’occupazione turca che essi gestiscono.

Il giornalista ha aggiunto che otto dei mercenari di Erdogan sono stati uccisi nel villaggio di al-Hiras, nella campagna di Ras al-Ayn, mentre una lotta è scoppiata tra di loro in parallelo al proseguimento degli atti di rapina mentre rubavano il trasformatore di elettricità che alimenta il pozzo del villaggio di Madan a Ras in campagna di al-Ayn, causando il taglio dell’acqua in una decina di villaggi.

Nel contesto dei suoi tentativi di provocare cambiamenti demografici, le forze di occupazione turche oggi hanno trasferito otto nuove famiglie dei loro mercenari terroristici nei villaggi di Hamid e Al-Arada nella campagna di Ras Al-Ayn.

Il reporter ha sottolineato che le forze di occupazione turche hanno trasportato stanze prefabbricate in un punto militare nel villaggio di al-Souda nella campagna di Ras al-Ayn, con l’istituzione di due punti militari nei villaggi di al-Kniher e Tulan nel campagna di Ras al-Ayn.

Domenica scorsa , i terroristi hanno rapito un certo numero di persone di Ras Al-Ain e hanno derubato un certo numero di case al suo interno e hanno demolito altre case nel villaggio di Dardara nella stessa campagna, mentre hanno portato un certo numero di famiglie di terroristi provenienti dalla Turchia a Sidah Strada nel quartiere di al-Mahata in città e questi sono ospitati lì.

Dalla sua aggressione sul territorio siriano il 9 ottobre scorso, le forze del regime turco e i loro mercenari hanno effettuato operazioni criminali contro il popolo e distrutto le infrastrutture e le strutture di servizio, che hanno portato a un grande spostamento di civili verso le città di Al- Hasaka e al-Qamishli, mentre le forze di occupazione e le organizzazioni terroristiche che operano sotto il loro comando hanno trasferito centinaia di famiglie di terroristi e le hanno messe nelle case dei civili che hanno spostato dalla zona.

Erdogan’s mercenaries kidnap a number of young men from al-Qatouf village, loot houses in Ras al-Ayn

Terrorists working under the command of the Turkish occupation forces kidnapped a number of young men from the locals of al-Qatouf village in Ras al-Ayn in Hasaka, and they robbed the houses, in a time when the fight between terrorists has increased claiming the lives of scores of them.

SANA’s reporter in Hasaka said that the Turkish occupation forces and their mercenaries of terrorist organizations have continued their hostile practices against the civilians in Hasaka northwestern countryside as they have arrested a number of the young men from al-Qatouf village in Ras al-Ayn area.

Terrorists have also robbed a number of houses whose owners have left them due to the attacks launched by terrorists and the practices of the Turkish occupation which operate them.

The reporter added that eight of Erdogan’s mercenaries were killed in al-Hiras village in Ras al-Ayn countryside as fight erupted between them in parallel with continuing the acts of robbery as they stole the electricity transformer feeds the well of the village of Madan in Ras al-Ayn countryside, causing water cut off in about ten villages.

In the context of its attempts to bring about demographic changes, the Turkish occupation forces today transferred eight new families of their terrorist mercenaries to the villages of Hamid and Al-Arada in Ras Al-Ayn countryside.

The reporter pointed out that the Turkish occupation forces transported prefabricated rooms to a military point in the village of al-Souda in the countryside of Ras al-Ayn, with the establishment of two military points in the villages of al-Kniher and Tulan in the countryside of Ras al-Ayn.

On Sunday, terrorists kidnapped a number of the people of Ras Al-Ain and robbed a number of houses in it and bulldozed houses in the village of Dardara in the same countryside, while they brought a number of families of terrorists coming from Turkey to Sidah Street in al-Mahata neighborhood in the city and were housed there.

Since its aggression on Syrian territory on the 9th of last October, the Turkish regime forces and their mercenaries have carried out criminal operations against the people and destroyed the infrastructure and service facilities, which led to a large displacement of civilians towards the cities of al-Hasaka and al-Qamishli, while the occupation forces and terrorist organizations operating under its command transferred hundreds of families of the terrorists and put them in the homes of civilians whom they displaced from the area.