Siria: "la violenza perpetrata dagli estremisti vengono sistematicamente ignorati."

“Lo scenario che si dispiega in Siria è diventato un classico che merita di essere insegnato nelle scuole di scienze politiche.
Alla vigilia di ogni scadenza, probabilmente per far avanzare il processo di insediamento politico, i gruppi estremisti terroristici, finanziati, armati e manipolati dagli Stati Uniti attraverso i loro agenti nel Golfo e in Turchia, provocano uno scoppio di violenza. Beneficiano, poi, di una copertura globale dei media, che scatenano un tumulto infernale per imporre la propria agenda. Da mesi insistono, il loro obiettivo non è mai stato raggiunto. Ma questo non impedisce loro di provare ancora e ancora…”

http://www.mondialisation.ca/index.php?context=va&aid=31092