Siria – La Russia colpirà i sistemi missilistici antiaerei turchi se costituiranno una minaccia

La Russia è pronta a colpire rapidamente le truppe turche in Siria in caso di minima minaccia per gli aerei russi.

Sullo sfondo dell’apparizione nella provincia siriana di Idlib di diversi sistemi missilistici antiaerei turchi MIM-23 Hawk e la creazione di una minaccia per gli aerei da combattimento russi che effettuano attacchi contro gruppi terroristici e mercenari turchi, si è saputo che nel caso della minima minaccia alle forze aerospaziali russe, la parte russa sarà pronta a colpire rapidamente le forze turche e le aree di difesa aerea, che, tra le altre cose, sarebbero state trasferite ai jihadisti controllati dalla Turchia.

Al momento, sono stati espressi alcuni dubbi sul fatto che il sistema di difesa aerea MIM-23 Hawk delle forze armate turche sia effettivamente schierato a Idlib, tuttavia, secondo Konstantin Sivkov, se la minaccia alla Russia dovesse seguire, gli attacchi saranno non tardare ad arrivare.

“Il MiM-23 rappresenterà una minaccia diretta per l’esercito russo in Siria. Il complesso opera ad alta quota e rappresenta una minaccia per tutti gli aerei. Chiunque, anche un aereo civile, può essere facilmente abbattuto dai terroristi. I voli diventeranno pericolosi fino alla necessità di chiudere lo spazio aereo. Dovremo prendere misure per sopprimerlo. MiM-23 cambierà effettivamente l’equilibrio delle forze a favore dei terroristi “, ha affermato Konstantin Sivkov.

In precedenza, i sistemi di difesa aerea turchi MIM-23 Hawk non poterono stabilirsi in Libia: i caccia MiG-29 distrussero almeno il doppio delle posizioni dei sistemi di difesa aerea turchi in una delle basi militari catturate, sopprimendo i complessi con la guerra elettronica e fornendo attacchi precisi.

Intanto, I bombardieri russi Su-24 continuano a lanciare decine di attacchi aerei lungo il confine turco, tra l’altro attaccando un gruppo di terroristi che stavano ricevendo armi e munizioni dall’esercito turco. Uno degli attacchi inflitti dai bombardieri russi ha colpito i miliziani molto vicino ad un  posto di osservazione turco, schierato illegalmente sul territorio siriano.

fonte: Avia Pro

Exit mobile version