SIRIA – Indagine sulla mappa delle ostilità, rapporto operativo sulla Siria 18/03/2020

Oleg Solovyov, 18 marzo 2020 – Anna News

La situazione operativa in Siria negli ultimi giorni è notevolmente peggiorata.
Nel nord di Latakia, i militanti del gruppo qaedista Hayyat Tahrir al-Sham hanno attaccato le posizioni dell’esercito siriano ( SAA).

A Idlib, i jihadisti hanno attaccato nell’area di n. Hazarin.
Inoltre, il fondo stradale è stato danneggiato sull’autostrada M-4, sono stati scavati  fossati  e gli alberi sono stati sradicati ed accatastati lungo la strada  per impedire il pattugliamento congiunto russo-turco.

Ad Hasaka, si è verificato un nuovo incidente tra l’esercito americano e quello russo. A Deraa, è stato attaccato un soldato del SAA. A Raqqa, un’auto delle forze democratiche siriane (SDF) è stata bombardata da militanti non identificati.

Provincia di Latakia:
Nel nord-est di Latakia, i jihadisti hanno attaccato le posizioni delle forze governative. L’attacco è stato respinto. A sua volta, le forze armate dell’ SAA si  hanno posto in atto una risposta di artiglieria in prossimità del n.p. Al-Hasania, Al-Sirmania e la città di Kabani.

Provincia di Idlib:
la situazione a Idlib peggiora ogni giorno. I militanti di Hayyat Tahrir al-Sham hanno attaccato ieri le posizioni dell’esercito arabo siriano nell’area del villaggio di Khazarin, nel sud della provincia. Durante gli scontri dei jihadisti con ATGM, un sistema MLRS è stato distrutto.

Le forze antigovernative hanno adottato tutte le misure per impedire il pattugliamento congiunto delle forze armate russe e turche sull’autostrada M-4. I militanti, usando trattori per l’edilizia, hanno distrutto il fondo stradale, dopo di che sono stati scavati fossati in alcune sezioni del percorso e sono stati sversati alberi per rendere la via impraticabile per le auto. 

Tuttavia uno dei principali leader del gruppo islamista Ahrar al-Sham Alaa al-Omar (Abu Ahmad) è stato liquidato il 18 marzo 2020 nel sobborgo di Jisr al-Shugur nel villaggio di Ain-Seda, provincia siriana di Idlib.
Sotto il fondo della sua auto è stato posto dell’esplosivo che si è innescato alla messa in moto dell’auto. Al-Omar è morto sul posto, mentre la sua guardia Suheil Al-Hamud ha subito gravi ferite e ustioni.
Alaa Al-Omar comandava la brigata Abbas, parte di Ahrar al-Sham, ed era uno degli organizzatori attivi del blocco dell’autostrada M-4 Latakia-Aleppo che contrasta  il passaggio della pattuglia militare russo-turca.
Nessuno si è preso la responsabilità dell’esplosione dell’auto di Al-Omar, ma tali azioni sono di solito eseguite da gruppi di sabotaggio siriani che operano nella nelle retrovie dei militanti.

Provincia di Hasaka:
ieri si è verificato un nuovo incidente tra l’esercito russo e quello statunitense. È stato riferito dall’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR).

Gli americani hanno bloccato l’autostrada vicino alla città di Kamyshly con quattro veicoli blindati, impedendo al convoglio russo di proseguire. Di conseguenza, il convoglio della polizia militare del Ministero della Difesa della Federazione Russa è stato costretto a ridurre le pattuglie.

Provincia di Deraa:
Nel villaggio di Sahm al-Julan, nella parte occidentale della provincia, militanti non identificati hanno aperto il fuoco su un soldadato siriano. Di conseguenza, il soldato della 4a divisione corazzata è stato ferito ed è stato portata in ospedale.

Provincia di Raqqah:
un gruppo di persone non identificate vicino ad un posto di blocco vicino al villaggio di Al Fursa ha sparato contro un veicolo del servizio di sicurezza delle forze democratiche siriane (SDF). L’attacco ha ucciso due membri dell’SDF.