SIRIA: i turchi lasciano Morek

Maar Hattat

Dopo le prolungate proteste dei siriani per la presenza turca a Morek, Mar Hattat e Tall Touqan , i turchi ieri sono andati via da Morek, località nelle retrovie dell’esercito siriano.

Nella provincia siriana di Hama, un convoglio di 37 veicoli delle forze armate turche ha lasciato il posto di osservazione nei pressi della città di Morek. Lo hanno riferito i corrispondenti dell’agenzia di stampa russa FAN in Siria presenti in zona.
“Un convoglio di 37 veicoli delle forze armate turche sta lasciando Murek come parte dell’evacuazione del posto di osservazione, che andrà nella regione di Jebel al-Zawiya”, hanno detto i giornalisti.
La Turchia ha iniziato l’eliminazione del posto di osservazione a Murek il 18 ottobre. I militari saranno evacuati nella provincia di Idlib , nel territorio controllato dai gruppi armati filo-turchi a Jebel al-Zawiya.

Le foto seguenti sono riferite a proteste avvenute il 6 ottobre 2020 a Morek, a Mar Attath e Tall Touqan:

L’ostilità della popolazione ha avuto sicuramente il proprio peso. Altre ipotesi potrebbe essere che la smobilitazione sia dovuta ad un imminente attacco esercito siriano (SAA) verso Idlib o viceversa dei jihadisti filo-turchi, in questo ultimo caso, Ankara si vorrebbe premunire su eventuali rappresaglie dell’esercito siriano. Ultima ipotesi che il posto di osservazione non ha più senso ora che le linee di demarcazione tra SAA e turchi , sono stabili.

Exit mobile version