Siria – I ribelli compiono un attacco chimico su Hama

Pubblicità

L’agenzia Sana ha comunicato il 24-03-2019 che nella città di Hama, i gruppi terroristici hanno scagliato proiettili con gas velenoso nei villaggi di Ar-Rasif e Al-Aziziya, nel nord della provincia di Hama.

Il direttore dell’ospedale nazionale della città di Scalbia, Isam Hosha, ha detto che dopo il bombardamento, 21 persone sono state portate in ospedale con sintomi di avvelenamento.
Il governatore della provincia di Hama Muhammad Al-Hazzuri ha osservato che le vittime lamentavano una grave debolezza, difficoltà respiratorie e reazioni allergiche cutanee, ma la loro condizione è stabile.

Le vittime sono state trasportate all’ospedale Al-Suqaylabiyeh dove sono state trattate con sintomi di asfissia .

I media statali siriani di sabato, citando un ospedale di Hama, hanno riferito che 21 persone hanno sofferto soffocamento dei sintomi da gas tossico dopo che i ribelli hanno bombardato un villaggio.

Pubblicità

Anche un osservatore di guerra, l’Osservatorio siriano  (SHOR) con sede a Londra ed espressione dei ribelli , ha riportato che 21 persone sono state ricoverate in ospedale con sintomi di soffocamento, ma specificando che non era noto se si sia trattato di sostanze chimiche o fumo e polvere sollevata dai bombardamenti.

L’area è vicino alla linea del fronte tra il governo siriano e l’ultima grande enclave ribelle di Idlib nel nord-ovest del paese, dove i bombardamenti militari si sono intensificati nelle ultime settimane, nonostante l’ accordo russo-turco-iraniano per fermare i combattimenti.

I gruppi jihadisti colpiscono obiettivi civili , tra cui alcuni villaggi a maggioranza cristiana.

https://www.reuters.com/article/us-mideast-crisis-syria-hama/syrian-state-media-says-rebels-shell-village-with-gas-injuring-21-idUSKCN1R40SB

Pubblicità