SIRIA, accordo con il Pakistan: un altro passo verso la rottura dell’accerchiamento

Siria e Pakistan firmano un memorandum d’intesa

Damasco, 1 novembre. Le autorità siriane e pakistane hanno concordato di formare un gruppo di lavoro su questioni commerciali ed economiche, che includerà rappresentanti dei ministeri e dei dipartimenti di entrambi i paesi. Rapporti dell’agenzia SANA.

La creazione del comitato è sancita da un memorandum d’intesa firmato ieri dal ministro dell’Economia e del commercio estero della Repubblica araba siriana (SAR), Muhammad al-Khalil, e anche dall’ambasciatore del Pakistan a Damasco, Khan Mohmand, il per conto del dipartimento del commercio della Repubblica del Pakistan.

Il documento mira a trovare un meccanismo per monitorare lo sviluppo delle relazioni commerciali ed economiche tra i due paesi. Saranno monitorati, tra l’altro, i progetti di investimento e le transazioni commerciali. Inoltre, si prevede di studiare aree promettenti per l’interazione.

“C’è uno sviluppo tangibile nelle relazioni tra i nostri Paesi a livello economico e commerciale. Notiamo un duplice aumento del fatturato commerciale da gennaio a settembre 2021 rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso”- ha spiegato il capo del ministero siriano del commercio economico.

A sua volta, l’ambasciatore pakistano ha anche notato il forte legame tra Islamabad e Damasco. Ha confermato la possibilità di aprire nuovi orizzonti di cooperazione tra i due Paesi.

Contatto parallelo

Nello stesso tempo, il ministro della salute della Repubblica Araba Siriana (RAS) Hassan Gebbash ha incontrato a Mascate il vice primo ministro del Sultanato dell’Oman Fahd bin Mahmoud al-Said. Hanno discusso delle relazioni tra i due stati, in particolare nel campo della medicina.

Nel suo discorso, il funzionario dell’Oman ha definito fraterno il popolo siriano e ha espresso i migliori auguri per la Siria.

In risposta, Hasan Gebbash ha trasmesso i saluti del presidente della RAS, Bashar al-Assad, al sultano dell’Oman Heisam bin Tariq e ha espresso la speranza per lo sviluppo delle relazioni bilaterali.

I funzionari hanno discusso della possibilità di cooperazione nella lotta contro il coronavirus, nonché degli sforzi per affrontare le questioni che interessano gli interessi reciproci.

Gli incontri che hanno avuto luogo il giorno prima sono diventati i prossimi nel quadro dell’espansione della cooperazione internazionale da parte dello Stato siriano.

Nell’estate del 2021 è arrivata a Damasco una delegazione dall’Iraq. Inoltre, la Tunisia ha parlato del ripristino dei contatti internazionali con le autorità siriane. Sono ora in corso discussioni per rinnovare l’adesione della Siria alla Lega degli Stati arabi (LAS). E all’inizio di ottobre, l’Interpol ha ripreso la cooperazione con Damasco.

In realtà i rapporti tra Pakistan e Siria sono storici

Le relazioni internazionali e bilaterali tra Siria e Pakistan sono storiche. Attraverso l’antica civiltà di scambio, le aree del Pakistan moderno facevano parte della via della seta con la Siria e per secoli, siriani missionari islamici che hanno introdotto l’Islam nelle parti ora integrate in Pakistan dopo il 711 dC, sono partiti dalla Siria .

Il Pakistan nel 2013 ha elevato la propria voce per il sostegno per il presidente Bashar al-Assad , e ha supportato una soluzione pacifica della crisi siriana nonché si è opposto ad eventuali azioni militari contro la Siria.

Vp News

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.