SIRIA – Cinque esplosioni sono state sentite nel porto di Latakia, si parla di attacco aereo israeliano

Latakia attack

L‘agenzia di stato siriana SANA riferisce che aerei israeliani hanno colpito con cinque missili l’area portuale di Latakia. L’obiettivo è stato un sito un sito di container nel porto. A seguito dell’attacco è divampato un incendio, ora spento avrebbero sganciato i missili dallo spazio aereo sul Mar Mediterraneo.

Nella notte di martedì 7 dicembre, l’agenzia statale siriana SANA ha riferito che l’aviazione israeliana dal Mar Mediterraneo ha lanciato un attacco missilistico intorno all’1:23, contro alcuni “container commerciali”.

Il porto di Latakia si trova a 15 km aeroporto militare russo di Khmeimim ed è il più importante snodo commerciale marittimo di tutta la Siria. Tutte le merci che transitano in Siria via mare arrivano nel porto di Latakia, quindi anche generei alimentari e beni essenziali per il paese che soffre di un forte embargo internazionale.

Le autorità locali riferiscono che nessuno è rimasto ferito a seguito dell’incidente. Anche l’ammontare dei danni materiali è ancora sconosciuto.

Secondo il quotidiano israeliano Haretz Israele – che riprende comunque fonti siriane – avrebbe colpito una spedizione di armi destinata alle milizie iraniane a Latakia in Siria (https://t.co/WOONmLWh4f ):

L’esercito siriano ha affermato che gli aerei da guerra israeliani hanno lanciato missili sul porto della città costiera di Latakia all’inizio di martedì senza infliggere perdite umane. Un osservatore della guerra dell’opposizione ha affermato che gli attacchi hanno preso di mira il carico di armi destinato alle milizie iraniane nel paese.

I media statali siriani hanno citato un funzionario militare anonimo secondo cui diversi missili hanno colpito l’area dei container nel porto, incendiando alcuni di essi. Il funzionario non ha fornito ulteriori dettagli.
Una fonte che ha familiarità con le operazioni portuali ha affermato che era la prima volta che Israele attaccava la struttura sulla costa mediterranea della Siria. Latakia, il principale porto commerciale della Siria, porta una notevole quantità di merci dall’Iran, ha detto la fonte. (…) Haretz

Tuttavia, questa versione solleva dubbi in quanto questo tipo di carico difficilmente verrebbe stoccato in questo settore del porto. Inoltre, le riprese video della scena mostrano che il danno è stato causato principalmente da prodotti commerciali situati in contenitori in fiamme. Fonti ufficiali non hanno ancora fornito dettagli su questo aspetto.

Tuttavia la fonte siriana non parla che siano stati colpiti interessi iraniani e cita la fonte di Sana che sarebbe un funzionario militare anonimo”.

La vicenda non è molto chiara. Non risulta che la difesa aerea sia entrata in azione. La parte russa tramite il Centro di Riconciliazione non ha confermato gli attacchi aerei. Peril materiale che ho a disposizione, potrebbe trattarsi di droni o sabotaggio di terra.

Israele effettua regolarmente raid contro obiettivi legati all’Iran in Siria, ma raramente colpisce vicino a Latakia. L’attacco all’interno del terminal è una condizione ancor più anomala, poiché l’esercito russo mantiene una base operativa nelle vicinanze. A causa della sua delicata relazione con Mosca, Israele in genere si astiene dal portare a termine attacchi contro obiettivi se ci sono truppe russe nelle vicinanze, sebbene Israele ritenga che questa ben nota politica abbia portato l’Iran a cercare di proteggere i suoi trasferimenti di armi conducendoli vicino al controllo russo in quelle zone.

L’evidenza è comunque che l’ attacco è stato compiuto e i containers colpiti mostrano solo generi alimentari. Vedremo nelle prossime ore, se la vicenda verrà ulteriormente chiarita. Se la versione degli aerei verrà confermata, questo segnerebbe un fatto inedito ed un ulteriore aggravamento della situazione.

Vp News

AGGIORNAMENTO 08/12/2021 ore 23:38

La nave portacontainer battente bandiera iraniana Artabaz sanzionata dagli USA e adibita a trasporti del Min of Defense & Armed Forces iraniano, è arrivata a Latakia il 26 novembre alle 19:30 ed è partita il 28 novembre alle 06:00 GMT. La zona di impatto coincide esattamente con la zona portuale dove Artabaz ha scaricato i container. Non ne sono arrivate altre. Ma a questo punto potrebbero essere anche colpiti solo perché iraniani o per mero sospetto, visto il contenuto mostrato. Oppure i container sono stati spostati. Ci sarebbero molte ipotesi, come vedete. Resta l’aggressione in una struttura per giunta civile, In tutti i modi, questo elemento chiarisce che l’obiettivo erano i container scaricati.

“La nave portacontainer battente bandiera iraniana Artabaz è arrivata a Latakia il 26 novembre alle 19:30 ed è partita il 28 novembre alle 06:00 GMT. La zona di impatto coincide esattamente con la zona portuale dove Artabaz ha scaricato i container”.

Exit mobile version