Siria – Attacchi degli islamisti pro-califfato in Siria

Il 26 agosto  militanti radicali islamici hanno sparato a 19 insediamenti nelle province di Aleppo, Latakia, Idlib. Lo ha annunciato martedì il capo del Centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra, il maggiore generale Alexei Bakin, lo riferisce il quotidiano russo Tass .

“Il 26 agosto sono stati registrati 25 bombardamenti. Militanti di gruppi armati illegali hanno sparato su insediamenti in Sabikiya, Binyamin, Kafr-Hamra, Makanis-ed-Duvayri, Halasa, provincia di Aleppo; Sandzheka, Ardash-Dag, Shatha et Takhta, Ain el-Kant , Saraf, Kara-Galia, Sandran, Janadzhik, Kalyat-Marza, Nahsheba, El Areim, Mamuhiya, Ain-Slaymo della provincia di Latakia; Sukkoriya della provincia di Idlib “, lo ha comunicato il responsabile della missione russa in Siria.

Al momento, il destino della prossima linea di difesa terroristica a Idlib rimane poco chiaro. Secondo la fonte (@ Souria4Syrians), ci sono rapporti non confermati secondo cui i terroristi di Tahrir al-Sham e i loro alleati potrebbero abbandonare completamente la difesa dell’autostrada M5 strategicamente importante che collega Hama e Aleppo e concentrare la difesa nell’area di Jisr al-Shugur .