Siria, Assad alla Cbs: “Aperti al dialogo con gli Usa”

Assad ha detto alla Cbs che il governo siriano è aperto al dialogo con gli Usa ma che non è disposto a subire pressioni indebite.

L’intervista è stata rilasciata alla il 26 marzo 2015 a Charlie Rose per l’emittente statunitense CBS.

Per motivi di sicurezza le riprese sono state realizzate dalla TV siriana. Tuttavia la CBS ha riconosciuto che nessuna domanda è stata preclusa.

Assad ha detto che non è realistico pensare che lui ed il suo governo avrebbe potuto sostenere quattro anni guerra (con il resto del mondo, con la maggior parte del mondo, le grandi potenze, la potenza regionale contro di lui) se anche la sua gente gli fosse stata contro: “E ‘impossibile … Quindi questo non è realistico”.

E a riguardo dell’apertura Usa espressa da Kerry (in una recente intervista) ha detto che da parte USA a riguardo non ne è seguito niente di concreto.

Sui pretesi attacchi con gas cloro attribuiti al governo di Damasco ha detto: “Il gas cloro non è un gas militare lo si può comprare ovunque” – ed ha aggiunto – “le armi tradizionali sono più importanti del cloro e se questo fosse davvero efficace i terroristi lo avrebbero usato su più ampia scala”.

In definitiva: “Solo propaganda” – perchè – ”Uccidere la gente è contro i nostri interessi di governo . Che cosa si ottiene? Qual’è il beneficio di uccidere la gente?”

 

[iframe src=”http://www.cbsnews.com/news/bashar-al-assad-dismisses-claims-chlorine-gas-barrel-bomb-use-charlie-rose/” width=”100%” height=”520″]