SERBIA – La UE sospende i negoziati di adesione all’Unione, perché non vuole sanzionare la Russia

serbia

serbia - foto unsplash

Unione Europea si rivela ogni giorno di più una istituzione palesemente autoritaria e asfissiante. Che dire infatti dell’ultima sua decisione di sospendere i negoziati con la Serbia perché non sanziona la Russia?

 La decisione che dovrebbe essere di esclusiva competenza del Parlamento Ucraino, secondo valutazioni che tengono conto del bene del paese. Pertanto, le sanzioni dovrebbero essere una decisione autonoma di Belgrado, tra l’altro esse stanno strangolando l’economia dei paesi europei e non quella russa. 

Il Parlamento europeo chiederà all’Unione Europea ( UE ) di sospendere i negoziati di adesione con la Serbia fino a quando la Serbia non imporrà sanzioni alla Russia.

Lo afferma il progetto di relazione sulla nuova strategia di allargamento dell’UE del 26 settembre.

Dare priorità all’allineamento dei paesi in via di adesione con la politica estera e di sicurezza comune dell’UE e che l’ UE faccia progressi nei colloqui di adesione con la Serbia solo se il paese aderisce alle sanzioni dell’UE contro la Russia “, si legge nel progetto.

Nel documento proposto, i deputati hanno incluso le condizioni finanziarie tra gli emendamenti di compromesso.

Un ulteriore sostegno finanziario alla Serbia , si legge nel testo, dipenderà dall’atteggiamento di Belgrado nei confronti di Mosca, ma anche dai progressi della democrazia, dello stato di diritto e dell'” accettazione dei valori e delle priorità dell’Ue “.

Rivedere in questa luce tutti i fondi dell’UE per la Serbia , in particolare tutti i progetti finanziati nell’ambito del piano economico e di investimento per i Balcani occidentali, per garantire che tutta la spesa dell’UE sia pienamente allineata con gli obiettivi e gli interessi strategici dell’UE “, si afferma negli emendamenti di compromesso.

Si precisa che gli emendamenti di compromesso sono quegli emendamenti inclusi nel progetto definitivo e che sono il risultato di un accordo tra i principali gruppi politici e i relatori ombra.

Questi emendamenti sono sempre votati nella votazione finale in quanto sono il risultato di un accordo.

La Serbia è l’unico paese della regione che non ha imposto sanzioni alla Russia.

Dal 2014 sta negoziando per l’adesione all’UE . Lo stato di diritto, così come le relazioni con il Kosovo, sono considerati elementi chiave che determinano l’avanzamento del processo di adesione. Ma dall’inizio della guerra in Ucraina il 24 febbraio, anche le relazioni con la Russia sono diventate importanti e saranno fondamentali per la decisione di aprire un nuovo cluster.

(https://www.novinite.com/articles/216897/EU+might+Stop+Membership+Talks+with+Serbia)

Exit mobile version