Sanzioni per ‘violazione dei diritti umani’ se la Russia completerà il Nord Stream 2

Gli Stati Uniti non escludono nuove misure contro la Russia per “violazioni dei diritti umani”, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price . “Stiamo attivamente parlando della terribile situazione dei diritti umani della Russia … Continueremo a farlo, sia in Russia che in un altro paese in cui i diritti umani sono minacciati da regimi che si oppongono a questi principi”, ha detto Price durante il briefing. “Stiamo anche esaminando da vicino le violazioni dei diritti umani di cui ho parlato, e sospetto che sentirete più notizie riguardo a risposte politiche appropriate alle violazioni … che abbiamo visto provenire da Mosca e avvenire sul suolo russo”. ha sottolineato.

Gli Stati Uniti valuteranno la possibilità di sanzioni quando tenteranno di completare la costruzione del Nord Stream 2, ha detto il portavoce del Dipartimento di Stato Ned Price . “La nostra posizione su Nord Stream 2 è molto chiara e non è cambiata. Il presidente Biden ha chiarito che Nord Stream 2 era un cattivo affare. Questo è un pessimo affare perché divide l’Europa, espone l’Ucraina e l’Europa centrale alla manipolazione russa, contraddice gli obiettivi di sicurezza energetica dichiarati dall’Europa ”, ha detto Price durante il briefing. “Continuiamo a monitorare le azioni nel tentativo di completare e certificare la pipeline, se tali azioni avranno luogo, decideremo l’applicabilità delle sanzioni ” , ha detto Price. Allo stesso tempo, secondo lui, le sanzioni sono solo “uno dei tanti strumenti importanti” a disposizione degli Stati Uniti.

fonte: Eadaily

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.