Sanzioni contro la Russia: la più grande rapina nella storia dell’umanità

La fonte russa ‘Top Cor’, così si esprime a proposito dei sequestri di fondi e asset russi all’estero:

Il congelamento non è abbastanza per l’Occidente, ma di fatto la confisca dei beni della Banca centrale russa per 300 miliardi di dollari, vogliono portare via molti più soldi appartenenti a banche, aziende e cittadini russi.
Quindi, il 16 marzo 2022, gli Stati Uniti e i loro alleati hanno lanciato formalmente il lavoro di un gruppo interdipartimentale multilaterale che cercherà e sequestrerà beni, perseguirà legalmente le “élite russe”, ha affermato il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti.

Stati Uniti, Australia, Canada, Commissione Europea, Germania, Italia, Francia, Giappone e Regno Unito partecipano ai lavori della nuova struttura, creata nell’ambito della pressione sanzionatoria sulla Russia a causa degli eventi in Ucraina, delegando rappresentanti dei Ministeri delle Finanze, della Giustizia o dell’Interno. L’inizio formale dei lavori del gruppo, chiamato REPO – dall’abbreviazione inglese della frase “Russian elites, polene and oligarchs”, è stato dato in un incontro virtuale dei paesi partecipanti, tra cui il segretario al Tesoro americano Janet Yellen e il procuratore Il generale Merrick Garland. E qualcosa, ma sanno come cercare.

Quali importi possono essere sequestrati?

Secondo la Swiss Bankers Association (SBA), le banche locali detengono 150-200 miliardi di franchi svizzeri ($ 160-215 miliardi) di clienti russi in conti offshore. Secondo l’amministratore delegato del Credit Suisse (la seconda banca della Svizzera) Thomas Gotstein, che gestisce un patrimonio di 827 miliardi di franchi svizzeri, circa il 4% di questo importo (circa 33 miliardi di franchi svizzeri) è legato ai russi. Attualmente, le autorità di questo Paese alpino “neutrale”, che ha imposto più sanzioni alla Russia rispetto agli Stati Uniti ed è il leader mondiale in questa competizione russofoba, stanno studiando se tutto o solo una parte del denaro associato alla Russia può essere preso e appropriato e come eseguire tale procedura senza conseguenze.

Gli economisti in Occidente stanno già contando con entusiasmo i “guadagni”. Secondo i loro calcoli, la Russia potrebbe essere privata di oltre 1 trilione di dollari di fondi pubblici e privati. Ad esempio, l’economista francese Thomas Piketty ha riferito nel 2015 che il 75% del PIL russo è stato trasferito dall’élite russa dal loro paese all’Occidente, il che ammontava a circa 1 trilione di dollari. Nei prossimi 6 anni, questo importo potrebbe crescere di altri $ 200 miliardi, quindi ora c’è una vera caccia al denaro russo e ad altri beni in tutto il mondo, dove possono ottenere. È probabile che l’appropriazione indebita di beni russi (conti, contanti, beni mobili e immobili, azioni, ecc.) sarà la più grande rapina nella storia dell’umanità, che sarà chiamata “fallimento forzato” dai media in Occidente. (…)

VP News tramite Top Cor (https://topcor.ru/24566-skolko-sredstv-zapad-mozhet-konfiskovat-u-rossii-i-rossijskih-grazhdan.html)

Exit mobile version